Storia del Partenone sull’Acropoli

Guide

Storia del Partenone sull’Acropoli

Il Partenone è un antico tempio greco che sopravvive da quasi 2.500 anni. I cittadini di Atene lo costruirono per ostentare il loro genio e celebrare una vittoria militare.

Contesto

Il Partenone fu costruito in onore di Atena, la dea greca della saggezza e protettrice della città di Atene. Il tempio si trova su una collina chiamata Acropoli, che era il centro religioso di Atene.

Costruzione

Gli architetti Iktinos e Kallikrates progettarono il Partenone. La sua costruzione iniziò nel 447 Avanti Cristo e durò per 15 anni. Gli Ateniesi costruirono il tempio dopo aver sconfitto i Persiani, che avevano saccheggiato la città e distrutto il tempio che c’era prima.

Caratteristiche

Una serie di colonne Doriche (uno dei tre stili delle colonne dell’antica Grecia) rivestono il tempio. All’interno ci sono due stanze; una originalmente custodiva una statua in oro e avorio di Atena, mentre l’altra conteneva le offerte alla dea.

Conservazione

Nonostante la sua costruzione solida, ha subito dei danni durante la guerra nel 1687.

Durante i primi anni del 1800, Lord Elgin, un aristocratico inglese interessato all’antica Grecia, rimosse molte sculture del Partenone, che vennero esibite nel British Museum.

Significato

Poichè il Partenone si è conservato così a lungo, è diventato il simbolo dell’antica Grecia e ha ispirato gli architetti di tutto il mondo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*