Tornado su Oklahoma City, crolli e distruzione COMMENTA  

Tornado su Oklahoma City, crolli e distruzione COMMENTA  

Si contano almeno novanta morti e centinaia di feriti. Un tornado violentissimo si è abbattuto sulla periferia della città americana di Oklahoma, distruggendo ciò che trovava sul suo cammino. Le immagini televisive mostrano scene apocalittiche: il Presidente Usa Obama ha dichiarato lo stato di calamità. In una scuola elementare, la Plaza Towers, almeno venti bambini hanno perso la vita sotto le macerie e una decina di loro è ancora intrappolata.

Leggi anche: Online: Migrazione di societa verso il circuito legale italiano


Il sobborgo di Moore è stato totalmente raso al suolo. Migliaia di persone hanno abbandonato le loro case e sono fuggiti via. I soccorritori temono che un’altra scuola sia stata distrutta dalla furia del tornado e che altri bimbi siano rimasti all’interno. Colpito in pieno anche l’ospedale, che però è stato evacuato prima che venisse distrutto.

Leggi anche: SEO&Love: 19 febbraio 2019, Verona – Teatro Nuovo


 

Leggi anche

Maria Elena Boschi piange per la sconfitta al Referendum
Attualità

Maria Elena Boschi piange per la sconfitta al Referendum

Nel cuore della notte Maria Elena Boschi scoppia a piangere. E piange per l'esito del referendum costituzionale. Maria Elena Boschi (Montevarchi, 24 gennaio 1981) è una politica italiana, il Ministro senza portafoglio per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il Parlamento con delega all'attuazione del Programma di Governo nel Governo Renzi dal 22 febbraio 2014. Due lacrime scivolano sulle sue guance rosa facendo colare anche un po’ di rimmel. Piange in un comprensibile miscuglio di rabbia e delusione. Ecco, l’incredulità. Appena due anni fa, negli indici di gradimento, Maria Elena Boschi era il ministro più popolare del Paese: la madrina di ogni riforma compresa quella più importante, quella della Costituzione, e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*