“Tube Station!”, musica e concerti nella metropolitana di Roma

Roma

“Tube Station!”, musica e concerti nella metropolitana di Roma

Il 25 e 26 settembre a Roma si svolge “Tube Station”, iniziativa organizzata nell’ambito del progetto “Avvertenze Generali! – Dà voce alla tua creatività”, sostenuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. La manifestazione ha l’obiettivo di usare spazi alternativi, come le stazioni metropolitane, e trasformarli in luoghi dove ospitare concerti di giovani artisti emergenti.

A partire dalle ore 19, cantanti, musicisti, gruppi di ogni genere avranno la possibilità di esibirsi su diversi palchi allestiti nelle stazioni metropolitane di Roma, fermate di Battistini, Cipro, Giulio Agricola (METRO A), San Paolo, Piramide, Ponte Mammolo (METRO B).

Un’opportunità per i talenti italiani ancora sconosciuti di farsi notare da personaggi famosi della scena musicale, che assisteranno alle performance e potranno individuare i più dotati avviandoli, eventualmente, a un percorso di formazione.

Ogni palco ospiterà a turno quattro o cinque band, dando così vita ad un mini concerto della durata di circa un’ora e trenta.

Ognuno avrà a disposizione 15 minuti, in modo che ogni 20 minuti circa si abbia il cambio del gruppo e la presentazione del successivo. Ad accompagnare i ragazzi ci saranno Simone Cristicchi (il 25 alle 20.30 stazione Cipro) e Alex Britti (il 26 alle 20.30 stazione Cipro) che gireranno per le stazioni. Condurranno la rassegna Carolina di Domenico e Riccardo Trombetta.

I giovani talenti che si distingueranno per bravura saranno invitati a suonare al momento conclusivo di tutta la manifestazione che si terrà il 1 ottobre presso la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica con Meg, Velvet, Niccolò Fabi, Lillo & Greg e Blues Willies.

Per saperne di più: www.avvertenzegenerali.it , infoline 068419458

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Clochard
Roma

Vaticano: clochard allontanati da piazza San Pietro

22 settembre 2017 di Alice Scolamacchia

Gendarmeria vaticana ha allontanato i senzatetto per esigenze di “decoro” pubblico in un luogo frequentato da migliaia di pellegrini e turisti. Il direttore della Sala stampa della Santa Sede: “Questioni di sicurezza”. La sera potranno continuare a dormire sotto portici.