14enne pugnala il compagno di sua madre per difenderla
14enne pugnala il compagno di sua madre per difenderla
Cronaca

14enne pugnala il compagno di sua madre per difenderla

Il ragazzo è stato arrestato. Il ferito è stato trasportato all'ospdale della città, l'uomo non sarebbe in pericolo di vita.

Arrestato 14 enne di Sassari, il ragazzo stava difendendo la madre dalle violenze del suo compagno. L’aggressione è avvenuta il 29 settembre nella zona di via Napoli. L’uomo è stato trasportato nell’ospedale di Santissima Annunziata in gravi condizioni, secondo i medici però non sarebbe in pericolo di vita. Si aspettano le dichiarazioni della madre per far luce sull’evento.

Aggressione a Sassari

Un 14enne difendeva sua madre, secondo le prime fonti, e questo potrebbe portare ad una imputazione diversa sul ragazzo che ora è in stato di arresto. Il ragazzo avrebbe preso il coltello dalla cucina e lo avrebbe scagliato sul compagno di sua madre: il movente del giovane è legato alle presunte aggressioni che il compagno avrebbe operato contro la madre.

Le autorità hanno accompagnato il giovane in una comunità terapeutica per minorenni. Sulla vicenda indagano gli agenti della Squadra Mobile di Sassari, guidati dal dirigente Dario Mongiovì. La procura di Sassari ha quindi disposto degli accertamenti psicologici al ragazzo per comprendere le ragioni della sua aggressione.

In tutto il paese sono sempre più frequenti aggressioni che vedono come artefici dei minorenni, un esempio è quello che è accaduto il 4 aprile a Castellammare di Stabia dove un minorenne ha accoltellato il suo rivale in amore.
L’aggressione è avvenuta secondo gli inquirenti, per motivi di gelosia nei confronti della sua ex fidanzata.

A testimoniare contro il minorenne un uomo che faceva jogging lì vicino e che successivamente ha soccorso il ferito e chiamato la polizia. Violenza sul lungomare di Castellammare: minorenne aggredisce il rivale in amore.

La vittima, al pronto soccorso, aveva attribuito le sue ferite ad un incidente stradale e quindi non aveva denunciato il ragazzo temendo ulteriori violenze.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche