×

L’altro orrore: a Leopoli i bambini malati di tumore sono triplicati

A circa 50 chilometri dalla Polonia c'è un luogo dove si condensa tutto il dolore della guerra: a Leopoli i bambini malati di tumore sono triplicati

Giovanissimi malati oncologici a Leopoli

A Leopoli i bambini malati di tumore sono triplicati e la Onlus Soleterre lancia un preciso allarme sulla difficoltà di gestire quell’abisso di dolore infantile. L’ospedale delle città di confine è pieno di piccoli pazienti in pericolo di vita e la guerra in Ucraina sta di fatto aprendo un secondo filone di morte.

Il nosocomio di Leopoli si trova a poco più di 50 chilometri dal confine con la Polonia e il flusso di bambini che segue la marea di profughi spinti ad ovest dai fronti aperti dalla Federazione ha rapidamente creato una concentrazione altissima di piccoli malati oncologici. 

Bambini malati di tumore triplicati al confine polacco

Arrivano da tutta l’Ucraina, soprattutto da Kiev e Kharkiv e Soleterre spiega che neanche Leopoli è immune dagli allarmi per potenziali bombardamenti.

A quel punto trasferire in gran fretta piccoli già sofferenti negli scantinati è opera ardua.  “Sono spostamenti faticosi e difficili che si aggiungono alle cure contro il tumore”. 

Sei piccoli pazienti trasferiti in Lombardia

E proprio in queste ore una bella notizia data proprio dalla Onlus: “Poco prima delle 14, grazie a un volo coordinato da Areu Lombardia, sono arrivati a Linate i primi 6 bambini malati oncologici che eravamo riusciti a trasferire in Polonia dall’Ucraina.

Saranno presi in cura dal San Matteo di Pavia e dall’Istituto dei Tumori di Milano”.

Contents.media
Ultima ora