> > Acqua alta a Venezia, marea di 173 cm bloccata dal Mose

Acqua alta a Venezia, marea di 173 cm bloccata dal Mose

Le barriere del Mose che fermano l'acqua alta

Acqua alta a Venezia, marea di 173 cm bloccata dal Mose le cui paratie sono state elevate dalle ore 2.00 di oggi per arginare il maltempo in arrivo

Scongiurato il pericolo dell’acqua alta a Venezia nelle sue forme più severe, marea di 173 cm bloccata dal Mose, con la struttura che è riuscita a frenare l’eccezionale impennata mattutina in laguna.

La più parte dei territori a rischio non ha corso pericoli anche se a Sottomarina alcuni lidi sono stati sommersi da un’ondata di marea “traversa”, cioè solo parzialmente frenata dal Mose.

Acqua alta a Venezia bloccata dal Mose

In queste ore l’acqua alta a Venezia ha raggiunto i 173 centimetri sul medio mare in Adriatico. La rilevazione è stata fatta alle ore 9.40 di oggi, come spiega Ansa, tuttavia l’acqua è stata fermata con successo dalle paratie del Mose.

Le paratie sono state elevate dalle ore 2.00 di oggi, sulle tre bocche di porto. I dati diffusi sono confortanti: in laguna sono stati registrati, alla Punta della Dogana della Salute, solo 62 centimetri di marea. Attenzione, Ansa spiega che “senza il Mose l’82% della città storica sarebbe stato allagato. Le previsioni davano un picco di 170 centimetri, il terzo per gravità dopo le maree del 4 novembre 1966 (194) e del 12 novembre 2019 (187)”. 

Si teme per il cambio di direzione del vento

Il Centro maree del Comune monitora costantemente la situazione, anche in funzione del pericolo dovuto al cambiamento del vento da sud a nord. Quel fattore potrebbe condurre, invece che ad un abbassamento, verso un ulteriore innalzamento del livello dell’acqua in Adriatico. Le previsioni danno acqua alta fuori dalla norma anche per i prossimi giorni.