×

Afghanistan, prende il via l’evacuazione degli italiani da Kabul

L'avanzata talebani si fa sempre più insistente. Sono partite le operazioni di evacuazione degli italiani da Kabul

Afghanistan evacuazione italiani

I talebani stanno ormai avanzando in Afghanistan senza sosta, tanto che ora i fari sono tutti puntati sulla città di Kabul. Dopo che gli americani hanno dichiarato di ridurre il personale dell’ambasciata, anche gli italiani hanno avviato le procedure di evacuazione di Kabul.

Stando a quanto appreso, le operazioni potrebbero terminare nella giornata di domenica 15 agosto. Rimarrà tuttavia un piccolo contingente che stazionerà presso l’aeroporto internazionale di Kabul.

La decisione è arrivata a seguito di un colloquio telefonico intercorso tra il Presidente del Consiglio Mario Draghi, il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il Ministro della difesa Lorenzo Guerini. “Ho sentito il presidente Draghi per fare il punto della situazione. Alla Farnesina stiamo monitorando la situazione 24 ore al giorno”, ha dichiarato il capo della Farnesina Luigi Di Maio.

Afghanistan evacuazione italiani, Luigi Di Maio: “Non ci sarà un nuovo impegno militare”

Nel frattempo il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, in una recente intervista rilasciata al Corriere della Sera ha annunciato che non abbandoneranno gli Afghani: “Ho sentito il presidente Draghi per fare il punto della situazione. Alla Farnesina stiamo monitorando la situazione 24 ore al giorno, in stretta sinergia con la nostra ambasciata a Kabul, con i ministeri della Difesa e dell’Interno e con la nostra Intelligence.

La priorità è mettere in sicurezza i nostri connazionali”.

Infine ha spiegato: “Ci stiamo preparando ad ogni evenienza, anche quella dell’evacuazione. Dobbiamo pensare alla sicurezza del personale della nostra ambasciata e dei nostri connazionali”.

Afghanistan evacuazione italiani, paese sempre più nel caos

Intanto, i talebani si trovano sempre più vicini alla capitale Afghana Kabul. Stando a quanto scrive Axlos, gli stessi americani hanno già iniziato ad evacuare l’ambasciata.

Secondo quanto reso noto da consiglieri di Joe Biden, gli USA non manterranno una presenza diplomatica che superi il 31 agosto. Da lì in poi, il Presidente statunitense avrebbe promesso che il ritiro delle truppe sarà portato a termine.

Afghanistan evacuazione italiani, Ettore Sequi: L’Italia non abbandonerà completamente l’Afghanistan

Nel frattempo sia il Ministro Di Maio, sia il Ministro della Difesa Guerini hanno sottolineato che continueranno a sostenere l’Afghanistan, ma lo faranno sul piano “finanziario, politico e diplomatico”. Si tratta questo di un punto che è stato condiviso da Ettore Sequi, già ambasciatore a Kabul. La linea dell’Italia, in accordo con USA e Unione Europea, è quello di disconoscere ogni forma di potere presa con la Forza che non sarà in alcun modo riconosciuta come nuovo emirato.

Afghanistan evacuazione italiani, Biden: “Se attaccati pronti a dare risposta forte”

Il Presidente degli USA Joe Biden ha lanciato un monito ai talebani dichiarando che se saranno attaccati, saranno pronti a dare una risposta forte. Il Presidente statunitense ha annunciato una serie di azioni volte a garantire e a mantenere “la vigilanza per affrontare future minacce terroristiche dall’Afghanistan”. Contestualmente ha incaricato il segretario di stato Antony Blinken affinché sostenga l’attuale presidente afghano Ashraf Ghani. “Qualsiasi azione da parte loro sul campo in Afghanistan, che metta a rischio il personale statunitense o la nostra missione lì, sarà accolta con una risposta militare rapida e forte”, ha aggiunto.

La CNN riferisce inoltre che è stato conferito l’incarico a Tracey Jacobson, il cui compito sarà quello di “elaborare, trasportare e ricollocare i richiedenti di visto speciale per immigrati afgani e altri alleati afgani”.

Contents.media
Ultima ora