> > Anziana torturata e uccisa: badante condannata a 24 anni di carcere

Anziana torturata e uccisa: badante condannata a 24 anni di carcere

carabinieri

Lyubov Tkachuk, la badante ucraina che aveva ucciso l'81enne invalida Maria Luisa Lombardi, è stata condannata a 24 anni di carcere

È arrivata la condanna per Lyubov Tkachuk, la badante ucraina che aveva torturato Maria Luisa Lombardi, provocandone la successiva morte in ospedale.

La donna dovrà scontare una pena carceraria di 24 anni di reclusione.

Morte Maria Luisa Lombardi, la bandante ucraina condannata a 24 anni di carcere

L’81enne invalida Maria Luisa Lombardi era morta nel giugno del 2020, dopo aver subito torture e percosse da parte della sua badante Lyubov Tkachuk. La 50enne ucraina era stata incastrata dalle immagini registrate da una videocamera di sorveglianza. La lunga lotta di Maria Luisa in ospedale, durata circa un mese, non aveva avuto un buon esito, ma almeno la giustizia ha fatto il suo corso.

La badante è stata, infatti, condannata a 24 anni di carcere dalla Terza Corte d’Assise di Roma.

Le parole dell’avvocato dei figli della vittima

L’avvocato di Cristina e Sergio Sartarelli, i figli di Maria Luisa, ha commentato la decisione del giudice: Esprimo soddisfazione per la acclarata responsabilità penale in ordine al reato di omicidio aggravato. Rimane tuttavia l’amaro in bocca e ci lascia perplessi l’assoluzione per maltrattamenti.

Per noi è evidente che le atrocità perpetrate quel maledetto 7 maggio, ricordo su una signora ultraottantenne e malata di alzheimer, siano state solo l’epilogo di violenze intraprese da tempo. Aspettiamo in ogni caso di leggere le motivazioni della sentenza, che comunque non ritengo renda piena giustizia alla vittima e ai suoi familiari.”