×

Assicurazione scoppio e incendio, cosa succede al mutuo se si incendia la casa?

Cosa succede al mutuo se si incendia la casa? Ecco come funziona l'assicurazione scoppio e incendio, quanto costa e come funziona.

Assicurazione casa scoppio e incendio

L’assicurazione casa scoppio e incendio è l’unico tipo di polizza obbligatoria da stipulare prima di richiedere un mutuo per l’acquisto di un immobile: ecco come funziona, cosa copre e quanto costa.

Che cos’è l’assicurazione casa scoppio e incendio

L’assicurazione casa incendio e scoppio è una copertura assicurativa che garantisce protezione in caso di danni provocati da circostanze imprevedibili, come, appunto, incendi o scoppi provocati da fughe di gas o cortocircuiti.

Come funziona l’assicurazione scoppio e incendio

Come tutte le polizze assicurative, anche quella incendio e scoppio prevede il versamento di una quota annuale per coprire le spese relative ai danni causati da incendio o scoppio. È opportuno sottolineare che, vista l’obbligatorietà della polizza, la banca non richiede un versamento annuale ma il pagamento viene erogato tramite una maggiorazione sulla rata mensile del mutuo.

Il cliente può decidere di sottoscrivere la polizza assicurazione incendio o scoppio con la stessa banca che eroga il mutuo o rivolgersi ad altre agenzie per trovare una soluzione più conveniente. Inoltre, è possibile scegliere di versare l’intero importo in un’unica soluzione o invece corrispondere il premio della polizza su base annua.

Quanto costa l’assicurazione scoppio e incendio

In generale, il costo mensile di una polizza oscilla tra i 30 e i 50 euro, ma il costo può diminuire o aumentare a seconda di alcune variabili: aggiunta di altre polizze sull’immobile da acquistare (assicurazione furto, assistenza tecnica in caso di guasti) o se si sottoscrive un pacchetto all inclusive che comprende anche l’RC auto.

Cosa copre l’assicurazione scoppio e incendio

Nel contratto di assicurazione è prevista la copertura dei danni subiti dall’abitazione in caso di:

  • incendio totale o parziale;
  • esplosione di impianti domestici guasti o perdita di gas;
  • fulmini;
  • crolli;
  • scariche di corrente;
  • danni all’immobile causati da fumo, gas e vapori.

In aggiunta alle garanzie base, le compagnie assicurative possono comprendere nella polizza anche delle garanzie accessorie. Se si verifica uno degli eventi sopraindicati, la compagna assicurativa deve risarcire i costi di riparazione o ricostruzione dell’immobile o pagare una somma pari al valore dei beni persi o degli impianti danneggiati. 

Naturalmente, prima di erogare il rimborso dei danni, la compagnia assicurativa provvede a una attenta analisi delle cause che hanno provocato l’incendio o la perdita di gas.

Se dalla perizia viene evidenziato che i danni non sono imputabili ad un evento fortuito, ma sono dovuti ad altre cause, non si otterrà nessun risarcimento.

Contents.media
Ultima ora