×

Asti, 19enne denunciato per rapina violenta 91enne per vendetta: arrestato

Un 19enne che era stato denunciato per rapina, ha deciso di violentare una donna di 91 anni per vendetta. Il ragazzo è stato arrestato.

Anziana rapinata

Un 19enne che era stato denunciato per rapina, ha deciso di violentare una donna di 91 anni per vendetta. Il ragazzo è stato arrestato. Ha voluto farla pagare alla donna che lo aveva denunciato per un furto nella sua abitazione.

19enne denunciato per rapina, violenta 91enne per vendetta

Un 19enne era stato denunciato per furto da una donna di 91 anni e per vendetta ha deciso di violentarla. Il ragazzo è stato arrestato per rapina e violenza sessuale ad Asti, in Piemonte. Il malvivente è stato fermato grazie alla collaborazione della vittima, che è sempre rimasta molto lucida nel dare tutte le indicazioni utili alla polizia. Il ragazzo, residente al campo nomadi di via Guerra ad Asti, è stato portato nel carcere Le Vallette di Torino.

19enne denunciato per furto: la vendetta sulla donna di 91 anni

I fatti sono accaduti il 20 maggio nella zona est del comune. Il ragazzo è entrato nell’abitazione dell’anziana sfondando una porta-finestra con un ascia e si è scagliato contro la donna strappandole la fede e gli orecchini. Subito dopo l’ha condotta in camera da letto e l’ha violentata, per poi rubarle alcune banconote trovate nell’appartamento.

La vittima, tempo fa, aveva subito un furto in abitazione da parte dello stesso ragazzo. “Ieri è stato arrestato e condotto al carcere Le Vallette di Torino, dove si trova un reparto di sex offender” ha spiegato Federico Mastorci, capo della squadra mobile di Asti. “Si è trattato di un gesto di sfregio, particolarmente violento nei confronti della signora” ha aggiunto.

19enne denunciato per furto: arrestato grazie alla collaborazione della donna

L’incubo è durato per circa 31 minuti, come è stato ricostruito dagli agenti con le prove raccolte.

Grazie alla profonda conoscenza del territorio e ai dettagli forniti dalla donna, e dopo aver passato al setaccio tutti i sistemi di videosorveglianza cittadini utili alla ricerca di elementi, gli investigatori riuscivano ad individuare l’autore del reato” si è letto nel comunicato della Questura di Asti. La donna, nonostante la sua età avanzata, ha mantenuto una grande lucidità, che è stata fondamentale per la ricostruzione della dinamica e per riuscire ad arrestare i ragazzo, proveniente da un campo nomadi. Per lui è stata una vendetta a seguito della prima denuncia.

Contents.media
Ultima ora