> > Attacco a Dnipro: 41 morti e 25 dispersi

Attacco a Dnipro: 41 morti e 25 dispersi

attacco a Dnipro

Altro attacco missilistico, questa volta a Dnipro: coinvolti decine di civili tra morti e dispersi. E Zelensky condanna anche il popolo russo.

Dnipro sotto attacco: un raid missillistico ha colpito un palazzo della città ucraina.

Il bilancio conta per ora 41 morti e 25 dispersi.

Dnipro attaccata con un raid missilistico

Sarebbero ancora 25 le persone che risultano disperse dopo il raid missilistico russo contro il condominio di Dnipro, in Ucraina. A renderlo noto sono i servizi di emergenza del Paese, con il classico messaggio postato su Telegram.

Proprio questa mattina i soccorritori che scavano tra le macerie hanno trovato il corpo senza vita di un bambino.

Il bilancio dell’attacco sale così a 41 morti, tra cui 4 minori.

La comunicazione ufficiale e le parole del presidente Zelensky

«Alle 09:46 il corpo senza vita di un bambino è stato trovato sotto le macerie dell’edificio residenziale distrutto, al quarto piano. In totale 41 persone sono morte, 79 sono rimaste ferite (tra loro 16 bambini), 39 persone sono state tratte in salvo»

Questo l’annuncio fatto su Telegram da Kyrylo Tymoshenko, dell’ufficio del presidente.

E proprio il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha condannato il “silenzio codardo” del popolo russo.

Le sue parole sono arrivate mentre ci avviciniamo all’anniversario dell’invasione della Russia contro l’Ucraina, e mentre i le vittime dei missili di Mosca continuano a crescere, ora dopo ora.