> > Aveva tentato il suicidio ed era stato soccorso: morto infermiere

Aveva tentato il suicidio ed era stato soccorso: morto infermiere

I carabinieri avevano sottratto l'uomo al cappio

Aveva tentato il suicidio ed era stato soccorso: morto infermiere che era stato soccorso a Castel Morrone e ricoverato in ospedale a Caserta

Tristissimo epilogo di una brutta vicenda in provincia di Caserta malgrado la tempestività dell’Arma e del 118 locale: un 35enne aveva tentato il suicidio ed era stato soccorso ma l’uomo, un infermiere,  è morto a distanza di poche ore dai soccorsi.

Soltanto poche ore prima i carabinieri lo avevano letteralmente strappato dal cappio che aveva usato.

Aveva tentato il suicidio, morto infermiere

Una chiamata al 118 ed al 112 aveva permesso a carabinieri e sanitari di accorrere a casa dell’uomo a Castel Morrone, e trovarlo praticamente con il cappio stretto già da un po’ al collo. I carabinieri avevano tenuto l’uomo in piedi e gli avevano tolto lo strumento di morte dal collo e il 35enne era stato affidato alle cure dei colleghi.

L’uomo pare avesse già tentato di farla finita in passato. 

Il salvataggio e il triste epilogo in ospedale

E purtroppo da quanto si apprende il cuore dell’uomo non ha retto e l’infermiere soccorso in extremis nella sua abitazione a Castel Morrone è morto. Come spiegano i media il 35enne, nella giornata di giovedì, aveva tentato l’estremo gesto per togliersi la vita. Era stato soccorso e portato d’urgenza presso l’ospedale civile di Caserta con la speranza ed il mezzo sollievo di aver strappato una vita alla morte.

Purtroppo non è stato così.