×

Bambino rischia di annegare a Napoli, salvato dal 118

Bambino rischia di annegare a Napoli, salvato dal 118: l'autista lo rianima e vola al Santobono in pochi minuti dove il piccolo viene subito intubato

La spiaggia dove è avvenuto il salvataggio

Un bambino di soli 4 anni rischia di annegare a Napoli e viene tempestivamente salvato dal 118, ma la postazione che ha fatto il “miracolo”, quella di Chiatamone, presto verrà soppressa. L’ennesimo paradosso italiano dove ciò che funziona muore e ciò che non fa resiste nei secoli ha avuto un esordio bello: quello del salvataggio di un bimbo di 4 anni avvenuto nel pomeriggio di venerdì 9 luglio sulla popolosa e popolare spiaggia di Mappatella Beach.

A raccontare l’accaduto l’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, che da da anni è in prima linea per tutelare il lavoro dei sanitari. 

Bambino rischia di annegare a Mappatella Beach, salvato

Intorno alle 18 la postazione Chiatamone viene allertata perché un bambino di 4 anni “è stato salvato dai bagnanti dopo aver rischiato di annegare in acqua. Iniziano immediatamente le manovre salvavita”. Quelle manovre proseguono in ambulanza lungo tutto il tragitto disperato verso l’ospedale pediatrico Santobono.

L’autista soccorritore però fa il miracolo e riesce ad arrivare nel pronto soccorso nel giro di sette minuti netti, salvando di fatto la vita al bambino che è sceso dall’ambulanza “con respiro spontaneo e battito, grazie alle manovre effettuate dai sanitari del 118”. 

Bambino rischia di annegare ma l’autista arriva al Santobono in 7 minuti netti: salvato

La piccola vittima dell’incidente al momento è intubata. E  il dottor Manuel Ruggiero, presidente dell’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, ha detto: “Per scelte aziendali la postazione del 118 ad agosto verrà demedicalizzata, probabilmente se questo bambino fosse affogato un mese dopo non avrebbe avuto alcuna chance”.

Gli ha fatto eco Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde: “Il personale del 118 del Chiatamone, come segnalato da Nessuno tocchi Ippocrate, ha salvato un bambino che stava annegando a Mappatella beach venerdì pomeriggio”. 

Miracolo del 118: salvato bambino che rischia di annegare, Borrelli: “Esempio di efficienza”

E ancora, a chiosa di una lotta quotidiana degli operatori del 118 contro la morte, lotta in cui a volte vincono: “Pochi minuti dopo la segnalazione, gli operatori del pronto soccorso sono intervenuti con le manovre salvavita sul piccolo, riverso esanime sul bagnasciuga senza respirare.

Gli hanno salvato la vita, un esempio di efficacia e di efficienza dei nostri presidi sanitari e del personale che ogni giorno lavora nei mezzi di soccorso, sempre più spesso vittima di aggressioni e dell’inciviltà umana”.

Contents.media
Ultima ora