×

Bimba di due mesi in ospedale per lesioni: il padre confessa maltrattamenti

Da Torino arriva una storia di maltrattamenti. Una bimba di due mesi si trova in ospedale per delle lesioni e il padre confessa la sua colpa.

default featured image 3 1200x900 768x576

Una storia terribile di abusi e di maltrattamenti è accaduta a Vercelli in Piemonte. La Procura ha indagato il padre di una bimba di due mesi ricoverata da alcuni giorni all’ospedale Regina Margherita a Torino. La bambina sarebbe in condizioni molto serie e gravi.

Il padre della piccola ha ammesso di essere il responsabile delle lesioni della piccola. La bambina di due mesi, per via delle ferite e delle lesioni molto serie, è stata immediatamente trasferita all’Ospedale di Torino dopo essere stata in quel di Vercelli. Il padre è colpevole di maltrattamenti e lesioni gravi. A venire a capo della situazione, è stata la squadra mobile della Questura di Vercelli e l’uomo ha confessato la sua colpa.

Le condizioni della piccola

Il 21 giugno, i genitori hanno portato la piccola all’Ospedale di Vercelli, il Sant’Andrea, in quanto presentava dei sintomi di malessere. Appena giunta sul posto, Mia, il nome fittizio della bimba, è stata sottoposta a molti accertamenti. In seguito, è stato deciso di trasferirla all’ospedale di Torino la notte, in quanto il suo corpo presentava ematomi e lesioni. La bambina si trova ricoverata nel reparto di Rianimazione.

La piccola presenta un trauma cranico e alcune costole rotte. Pian piano sta cominciando a migliorare. Ora si trova nel reparto di terapia subintensiva ed è sempre in prognosi riservata.

La confessione del padre

La questura di Vercelli, con a capo Rosanna Lavezzaro, sta conducendo le indagini in merito. Le indagini sono partite grazie ad alcune informazioni fornite dai medici legali e dall’ambiente familiare in cui la piccola viveva. Nella giornata di ieri, in presenza del suo avvocato, il padre ha ammesso di essere stato lui e di essere il responsabile.

Ora è indagato a piede libero. Sarà compito della procura e degli inquirenti fare luce sul caso e capire cosa sia davvero successo.

Si tratta dell’ennesimo maltrattamento nei confronti di una bambina da parte di un familiare, in questo caso il padre. Una figura che dovrebbe darle solo amore e affetto, ma che invece ha picchiato la piccola causandole ematomi e lesioni gravi. Non è la prima volta che la piccola viene ricoverata. E’ al terzo ricovero e la prima volta è avvenuto proprio nel mese di giugno.

Purtroppo, sono sempre di più i bambini che ogni giorno vengono abusati, picchiati, maltrattati dai propri genitori, le persone che dovrebbero dare loro amore e affetto, ma che molto spesso fanno loro del male condannandoli.

Contents.media
Ultima ora