> > Bimbo ingerisce cannabis: in overdose

Bimbo ingerisce cannabis: in overdose

Marijuana

Secondo i genitori del bimbo che è andato in overdose di cannabis, l'episodio è avvenuto fuori dalle mura domestiche.

In Sicilia, a Palermo, l’ennesimo bimbo è stato ricoverato per aver ingerito cannabis ed essere andato in overdose.

I genitori negano di avere cannabis e derivati in casa ma gli agenti hanno comunque, stando ai procolli, controllato l’abitazione.

Bimbo ingerisce cannabis: in overdose

La vittima di quella che poteva essere una tragedia è un bimbo di 13 mesi che, tra le altre cose, ha riportato una frattura cranica. Fortunatamente le condizioni del piccolo adesso sono in netto miglioramente ed ora è stato affidato al Direttore Sanitario dell’osepdale. A causare l’overdose e il ricovero del bimbo è stata l’ingestione di cannabis che è stata trovata nell’organismo del piccolo.

Ancora incerta l’origine della frattura cranica.

I genitori si difendono, gli agenti indagano

I genitori del bimbo di 13 mesi hanno 32 anni il padre e 29 anni la madre. Entrambi hanno negato ai medici del pronto soccorso e alle forze dell’ordine di avere cannabis a casa. Secondo i genitori, se il figlio ha ingerito la sostanza il tutto sarebbe avvenuto fuori dalle mura domestiche. Non si sa se i due siano consumatori o possessori di cannabis.

Gli agenti competenti hanno provveduto a perqusire la loro abitazione e non si conosce ancora l’esito del controllo.