> > Bolide avvistato il 9 dicembre nei cieli del Sud Italia: cos'è (e perché no...

Bolide avvistato il 9 dicembre nei cieli del Sud Italia: cos'è (e perché non è un meteorite)

bolide

Ecco spiegato l'evento astronomico avvenuto nella serata di ieri

La notizia è stata segnalata lo scorso 9 dicembre da parte della pagina Facebook Meteo News 24: i cieli del Sud Italia si sono illuminati pochissime ore fa di un colore verde acceso per una manciata di secondi grazie al passaggio di un bolide che ha squarciato il cielo notturno.

Si è trattato, nel caso specifico, di un oggetto proveniente dallo spazio (di norma del tutto innocuo) che dopo aver lasciato una scia molto luminosa è scomparso nel nulla.

Un bolide, di per sé, è definito dalla comunità scientifica come una meteora di elevata luminosità e di magnitudine negativa. Questa l’immagine riportata dalla pagina, da prendere però almeno per il momento con le pinze: non è infatti dato sapere se si tratti esattamente dell’oggetto avvistato poche ore fa nel Meridione.

Gli avvistamenti

L’oggetto spaziale è stato notato da alcuni fortunati osservatori del cielo notturno intorno alle ore 10 di sera. Sono stati pochi secondi appena, capaci però di togliere il fiato.

“È stato meraviglioso una scia verde….sembrava la stella cometa dei pastori di Natale” ha commentato, senza parole, Manuela; “Io l’ho vista da Modica una luce potente color verdino chiaro. Bellissimo” ha aggiunto il siciliano Vincenzo.

Tante le segnalazioni, da Caltanissetta passando per Canicattì: il tutto, a quanto pare, sarebbe durato appena 4 secondi.

La differenza con un meteorite

Quello che è apparso nei cieli italiani ieri sera si può definire un bolide, mentre sarebbe scorretta la dicitura meteorite.

In questo secondo caso, infatti, l’oggetto proveniente dallo spazio non si disintegra completamente a contatto con l’atmosfera (a causa del fortissimo attrito) ma riesce a raggiungee il suolo nella sua forma rocciosa. Il meteorite è dunque, di fatto, il residuo “fisico” di una meteora.