Capture the Flag, la sfida online di Code in the Dark | Notizie.it
Capture the Flag, la sfida online di Code in the Dark
Economia

Capture the Flag, la sfida online di Code in the Dark

capture the flag
capture the flag

Capture the Flag, Alice adventures in Riddlesland è una sfida online di crittografia. Tre enigmi per riuscire a seguire Alice: #FollowAlice.

Il contest di coding Code in the Dark che si terrà in data 14 settembre 2018 all’ex Spazio Aereo spazio ARGO16 in via delle Industrie a Venezia-Marghera, è preceduto da una sfida online: Capture the Flag, Alice adventures in Riddlesland. Si tratta di una sfida, da risolvere online, per chi ama risolvere gli enigmi che continuamente pone a crittografia, la branca della crittologia che si occupa di rendere incomprensibili a chi non ne possiede la chiave messaggi di diversa natura. La sfida Capture the Flag ha già avuto inizio, lo scopo dei partecipanti è riuscire a seguire Alice nella tana del Bianconiglio, #FollowAlice.

Capture the Flag, alla ricerca di Alice

code inthe dark

Chi vuole riuscire ad aggiudicarsi la sfida online che affianca e precede il contest di coding Code in the Dark, non deve fare altro che seguire Alice nel mondo della crittografia. Per scoprire qual è la parola la magic world che dà accesso alla vittoria, i partecipanti dovranno risolvere tre enigmi, di difficoltà crescente, tutti a tema crittografia.

La sfida è stata progettata e realizzata da un team di programmatori esperti di Interlogica, la stessa azienda che ha portato in Italia il format Code in the Dark. Come recita il comunicato stampa: “#FollowAlice, seguire Alice, in un crescendo di giochi matematici, enigmi e animali parlanti, una storia che così com’è continua ad affascinare”. Ai giocatori verranno sottoposti tre enigmi, alla fine dei quali si potrà raggiungere la parola risolutrice finale. I primi cinque concorrenti che riusciranno a trovare la magic world corretta si aggiudicheranno un premio, ma soltanto il primo vincerà la sfida.

Lo scopo del Capture the Flag, Alice adventures in Riddlesland è quello di creare una sfida divertente e stimolate per scoprire talenti nel mondo della crittografia “scienza matematica affascinante che ha risvolti sempre
più concreti nella vita reale di ciascuno di noi” e per stimolare le capacità di pensiero laterale dei suoi partecipanti.

Il primo enigma

L’enigma inizia con tre gruppi di versi in inglese, che imitano lo stile usato da Lewis Carrol in Alice in Wonderland e in Through the Looking-Glass, and What Alice Found There. Il primo, chiamato down in the Rabbit hole, giù nella tana del Coniglio:

ALICE was beginning to get very tired of
sitting at her computer, and of having
nothing to do: once or twice she had peeped into
the code she had to develop, but it had no
colors or indentation in it, “and what is
the use of a code,” thought Alice, “ without
colors or indentation ?”

So she was considering in her own mind,
(as well as she could, for the hot day made
her feel very sleepy and stupid,) whether the
pleasure of solving a riddle would be
worth the trouble of start thinking,
when suddenly a white rabbit with
pink eyes ran close by her, with 3 mind tests…

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche