×

Centinaia di squali filmati al largo delle coste degli Stati Uniti 

Le meraviglie ed i misteri della natura, con centinaia di squali "spinner" filmati negli Stati Uniti che attraversano un banco di prede e non le attaccano

Una suggestiva immagine del video subacqueo in Texas

Uno spettacolo meraviglioso e strano al contempo, con centinaia di squali filmati al largo delle coste degli Stati Uniti da una ricercatrice del Center for Sportfish Science ad Conservation, che li ha avvistati al largo del Texas. E non solo ne ha avvistati davvero tanti, ma li ha “sopresi” a fare una cosa che dagli squali non ci si aspetterebbe mai, almeno in mainstream: nuotavano in mezzo ad un banco fittissimo di prede e non le attaccavano

Centinaia di squali al largo degli Stati Uniti: la ripresa della ricercatrice  Kelsey Martin

La moltitudine di squali in questione è stata ripresa dalla studentessa di dottorato Kelsey Martin, ricercatrice presso il Center for Sportfish Science and Conservation. Il banco sfrecciava sfrecciavano oltre una barriera corallina artificiale nelle acque tiepide su cui affaccia il lembo sudorientale del Texas, negli Usa. Il filmato è suggestivo: mostra centinaia di squali spinner che saettano in un gigantesco banco di pesci al largo delle coste del Texas, nel Golfo del Messico

Che tipo di squalo è lo ”spinner” e cosa fa per essere chiamato così

Gli squali spinner prendono il nome dalla loro interessante strategia di caccia, che prevede di girare intorno alle moltitudini di prede, poi catturarle e lanciarle spesso in aria dopo grandi balzi in superficie, un po’ come fa il loro cugino gigante, lo squalo bianco, con alcune specie di foche ed otarie. La barriera dove è avvenuto l’incontro è “Keeping it Wild Reef”, vicino a Port O’Connor ed è stato creato dalla Texas Parks & Wildlife Foundation e dalla Coastal Conservation Association. 

Il mistero: predatori in mezzo alle prede ma questa volta nessuno mangia e nessuno fugge

Ha spiegato la ricercatrice: “Questi squali erano mescolati con Jack Crevalle”. Cosa sono? Si tratta dei nostri conosciuti ma rari caranghi cavallo, pesci abbastanza grandi simili alle lampughe. “Tuttavia gli squali non mostravano alcun comportamento predatorio”.

Contents.media
Ultima ora