×

Che cos’è la sovranità populista?

Condividi su Facebook

“Sovranità populista” è un termine politico con significato storico e ancora attuale ai giorni nostri.

al centro della sovranità popolare c’è il concetto di potere e come questo viene esercitato per arrivare a delle decisioni che coincidono con quelle della maggioranza. La sovranità populista non aderisce ad un’ideologia in particolare, ma in essa possono emergere ideologie specifiche in funzione della corruzione, della leadership o delle preferenze della maggioranza. I leader populisti spesso comandano società democratiche dove la maggioranza della popolazione ha voglia di cambiamento.

Definizione

“Sovranità populista” significa creare lo stato attraverso la volontà della maggioranza e dare legittimità allo stato attraverso il consenso del popolo. La gente è la fonte del potere politico e i dirigenti scelti devono prendere le decisioni rispecchiando quelle della popolazione. I leader populisti dovrebbero diventare gli amministratori della sovranità popolare. Come osservò Benjamin Franklin, una nazione che è sotto la sovranità popolare, è quella dove i governi sono i servi del popolo.

La sovranità populista nella storia

La sovranità populista ha radici sia nella filosofia che nella politica. Gli eventi del 1300 sembrano supportare tali nozioni. Robert the Bruce dovette resistere ai tentativi britannici di controllare la Scozia e se non avesse compiuto la volontà del popolo, questo lo avrebbe sostituito. Anche i filosofi come John Locke, Thomas Hobbes e Jeans-Jacques Rousseau discussero l’idea dei contratti sociali che sono le basi della sovranità populista.

La sovranità populista in America

La sovranità populista ha un profondo legame con gli Stati Uniti, legame radicato nella rivoluzione contro gli inglesi che pone le basi per l’autodeterminazione. I padri fondatori americani erano d’accordo sul fatto che la legittimità del governo doveva essere fondata sulla volontà sovrana del popolo. E’ stata la rivoluzione americana a portare avanti quest’idea tentando di implementarla come “governo per il popolo, dal popolo e del popolo”, come ha riassunto il presidente Abramo Lincoln nel suo discorso di Gettysburg subito dopo la battaglia nel 1863, spesso citata come punto di svolta nella Guerra Civile Americana.

Le caratteristiche di un leader populista

I leader populisti, dovrebbero essere carismatici e saper radunare il popolo. Dovrebbe essere amato dal popolo, e non dovrebbe limitarsi a rappresentarlo. Alcuni leader populisti dei tempi nostri sono stati Nelson Mandela, Hugo Chavez e Che Guevara. questi, non solo seppero mobilitare la gente, ma sfidarono lo status quo e davvero realizzarono la volontà del popolo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.