> > Clochard morto per malore improvviso: nessun segno di violenza

Clochard morto per malore improvviso: nessun segno di violenza

clochard

Un clochard di Milano è stato trovato morto vicino alla stazione Garibaldi: si sospetta che ad ucciderlo sia stato un malore improvviso

Nella giornata di oggi, venerdì 16 dicembre, è stato ritrovato il corpo di un clochard senza vita.

L’uomo era un senzatetto di Milano che viveva vicino alla stazione Garibaldi. Sul corpo del 40enne non c’erano segni di violenza, dalle prime informazioni che arrivano pare che possa essere stato ucciso da un malore improvviso.

Milano, clochard morto vicino alla stazione Garibaldi: non porta segni di violenza

L’uomo viveva, insieme a tante altre persone nelle sue condizioni, nelle vicinanze della stazione dei treni di Garibaldi a Milano, dove si era costruito un giaciglio di fortuna.

Il 40enne è stato trovato morto da alcuni passanti che hanno mandato una segnalazione al 112. I carabinieri sono giunti sul posto insieme ad alcuni medici del 118 e hanno trovato l’uomo già deceduto. A stroncarlo, molto probabilmente, è stato un malore improvviso: sul suo corpo, infatti, non c’era alcun segno di violenza.

I clochard nelle grandi città e il problema del freddo

Ad incidere negativamente sulla morte dell’uomo, con tutta probabilità, è stato anche il grande freddo di queste settimane.

Come ogni anno, infatti, nel periodo invernale tantissimi clochard che vivono nelle grandi città perdono la vita a causa del tanto freddo che li debilita favorendo malattie e malori.