×

Collari d’oro 2021, cosa sono e a chi vanno i riconoscimenti distribuiti da Mario Draghi

A Roma si è tenuta la cerimonia dei Collari d'Oro. La massima onorificenza ottenibile per merito sportivo premia le grandi imprese italiane del 2021

mario draghi

A Roma si è tenuta la cerimonia dei Collari d’Oro. La massima onorificenza ottenibile per merito sportivo premia le grandi imprese italiane del 2021.

Collari d’Oro 2021, cosa sono e a chi sono stati dati questi riconoscimenti

Il Collare d’Oro al merito sportivo è la massima onorificenza ottenibile nel mondo sportivo italiano dal CONI (il Comitato Olimpico Nazionale Italiano).

Si tratta di un premio davvero prestigioso che può essere concesso solamente una volta nel corso della carriera. Sul palco della Sala Sinopoli del Parco della Musica a Roma, dove si è tenuta la cerimonia, presente anche Mario Draghi, che ha premiato i Campioni italiani tornati trionfanti dalle Olimpiadi di Tokio 2020.

Collari d’Oro 2021: la consegna a Bebe Vio e Marcell Jacobs

Grandi protagonisti della cerimonia non potevano che essere la camionessa di fioretto Bebe Vio e l’uomo più veloce del mondo, Marcell Jacobs, sorprendente vincitore di ben due medaglie d’oro olimpiche quest’anno, tra cui quella prestigiosissima dei 100 metri piani.

Collari d’Oro 2021: il commento dei vincitori

Visibilmente emozionata Beatrice Vio che commenta così a margine della cerimonia: “Sono una delle persone al mondo più innamorate del suo sport. Credo che lo sport sia l’unica cosa al mondo che riesca veramente a superare ogni tipo di barriera. Sono una delle tante, avete visto qui tutte le medaglie paralimpiche. Anche io se ho iniziato è stato merito di tutte le altre medaglie.” Ha poi parlato anche il velocista Jacobs, che punta già al futuro: “Mi sto preparando molto, soprattutto mentalmente, sui 200.

Non so ancora la data, ma sicuramente li proverò in Italia nelle prime gare outdoor. Sfida a Bolt? Andiamoci piano. I 200 sono funzionali per puntare alla mia gara che sono i 100. Sto lavorando per far sì che il 2022 sia un altro 2021. Sono veramente emozionato di essere qui. Replicare l’anno non sarà facile.”

Contents.media
Ultima ora