×

Barcellona, concerto sperimentale: in 5mila con mascherina

Sono giunti in 5mila a Barcellona per il concerto sperimentale dove i partecipanti indossano la mascherina, ma senza distanziamento.

concerto sperimentale Barcellona
concerto sperimentale Barcellona

Un concerto per tornare tutti insieme a divertirci, come prima della pandemia, senza distanziamento, senza pensieri e soprattutto cantando e ballando le canzoni dei propri artisti preferiti.

Ora tutto questo potrebbe essere possibile grazie anche ad un test delle autorità della città di Barcellona che, supportati anche da esperti del sistema sanitario pubblico catalano, hanno organizzato un concerto sperimentale al quale hanno preso parte 5mila cittadini che si sono ritrovati al palazzetto Sant Jordi.

Protagonisti il noto gruppo rock di Barcellona dei Love of Lesbian. “Dopo più di un anno senza vederci, abbiamo una voglia infinita di risalire sul palco”, ha dichiarato qualche giorno fa il gruppo.
concerto barcellona

Concerto sperimentale a Barcellona

Come è stato possibile tutto ciò? Al fine di permettere a ben 5mila persone di poter ritornare a partecipare al concerto il tutto è stato curato nei più piccoli dettagli. Chi ha partecipato al concerto ha avuto infatti l’obbligo di sottoporsi ad un test antigienico nelle ore prima dell’evento e compreso nel prezzo del biglietto (costo tra i 25 e i 30 euro). Non solo. Oltre all’obbligo del tampone, è imperativo indossare una mascherina di protezione di tipo FFp2.

Gli organizzatori dell’evento hanno inoltre dichiarato ai media locali per l’occasione è stato installato un apposito sistema di ventilazione al fine di permettere un idoneo ricircolo dell’aria.

“Sarà più sicuro stare dentro che fuori”, hanno dichiarato a tal proposito gli organizzatori. Nessun distanziamento dunque, ma obbligo di indossare la mascherina. Questo evento si configura una delle molte sperimentazioni che sono state fatte in quest’ultimo periodo. Lo scorso dicembre 500 persone parteciparono ad un evento che si è tenuto alla sala Apolo. In Olanda sono stati organizzati una serie di eventi durante i quali i partecipanti vengono messi in apposite bolle. Il motto “Back to live” ovvero ritornare a vivere.

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Valentina Mericio

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora