×

Corrado Tremul, il consigliere di FdI fotografato mentre fa il saluto romano con busto di Mussolini

Corrado Tremul, consigliere di Fratelli d'Italia, ora si pente di una vecchia foto in cui appare accanto al busto di Mussolini.

Corrado Tremul

Corrado Tremul, di professione autista e addetto alla sicurezza, è stato eletto neo consigliere comunale a Trieste con Fratelli d’Italia. Ha suscitato polemica, tuttavia, una vecchia foto in cui il 55enne appare mentre fa il saluto romano con accanto il busto di Benito Mussolini.

Tremul ha dichiarato di rinnegare quel suo passato affermando che oggi non lo farebbe più.

Corrado Tremul nuovo consigliere comunale di Trieste

Corrado Tremul è entrato nel consiglio comunale di Trieste con trecentocinquanta preferenze, che lo rendono il secondo nome più votato di Fratelli d’Italia. La foto con accanto il busto di Mussolini risale a un vecchio pellegrinaggio a Predappio da parte degli ultras della Triestina. 

Corrado Tremul, la foto controversa saltata fuori dopo le elezioni

L’immagine di Corrado Tremul che fa il saluto fascista è saltata fuori subito dopo le elezioni, ponendo Fratelli d’Italia in una situazione ulteriormente delicata dopo le varie polemiche e controversie scaturite recentemente nei riguardi del partito guidato da Giorgia Meloni. Meloni, lo si ricorda, è stata già chiamata a rispondere per quanto avvenuto nella vicenda della Lobby nera di Milano e il caso di Massimo Robella che ha ringraziato sui social tutti i “camerati” che lo avrebbero votato.

Tornando a Trieste Tremul ha voluto comunque prendere le distanze da quella foto del suo passato. 

Corrado Tremul: le dichiarazioni del neo consigliere

Queste sono le affermazioni di Corrado Tremul dopo le polemiche della foto, riportate da varie testate, tra cui Open: “Rimango sbalordito per l’interesse su una cosa che spunta fuori non so come. Guarda caso la foto spunta ora che sono stato eletto in Comune: oggi non lo farei decisamente più.

Fascista io? Sono e resterò un uomo di strada della destra sociale, del partito di Fratelli d’Italia, sono per la libertà di pensiero, se non scade nelle offese e qui non ce ne sono. Ho dentro di me un quadro di valori rispettoso della nostra democrazia e della Costituzione: ho abbracciato infatti da tempo e convintamente il movimento di Fdi oltre ad aver sottoscritto altrettanto convintamente il codice etico del partito.

Su questi argomenti Fdi è molto chiara e so bene che non c’è spazio per atteggiamenti nostalgici. Il mio percorso mi ha portato ad occuparmi di sociale per i nostri concittadini. Queste sono le mie priorità e non sarà una foto molto datata a farmi desistere da questi obiettivi”. 

Contents.media
Ultima ora