Puglia: le meraviglie da scoprire - Notizie.it
Puglia: le meraviglie da scoprire
Viaggi

Puglia: le meraviglie da scoprire

Circondata dal mare Adriatico e dal mar Ionio, la Puglia ha tutto: costa, grotte, castelli medievali, antiche cattedrali, alberi di ulivo secolari e cielo azzurro: una meraviglia da non perdere!

Le meraviglie della Puglia

Circondata dal mare Adriatico e dal mar Ionio, la Puglia ha tutto: costa, grotte, castelli medievali, antiche cattedrali, alberi di ulivo secolari e cielo azzurro. La sua ricca storia, come il suo paesaggio, ha creato una cultura della tolleranza e dell’ospitalità. Tuttavia è ancora poco visitata dagli stranieri che identificano l’Italia con Roma, Firenze, Venezia e altre destinazioni classiche.
puglia

Le mete da non perdere

Vediamo alcune delle cose da vedere in questa meravigliosa regione:

Castel del Monte

È un castello unico di forma ottagonale vicino Andria. Fu costruito nel 1240 per l’Imperatore Federico II. Dopo la sua morte nel 1250, il castello fu usato come teatro, prigione e poi rifugio per le famiglie nobili di andria che fugguvano dalla peste del 1656. Nel 18esimo secolo divenne rifugio per rifugiati politici, pastori e banditi, finchè non venne abbandonato e spogliato dell’originale arredamento. Nel 1876 fu acquistato dallo stato italiano e restaurato.

Trani

Fu un importante centro politico e commerciale nel medioevo.

Ora è principalmente un porto di mare. L’attrazione principale è la sua cattedrale in stile romanico.

puglia

ZooSafari di Fasano

Se ami gli animali, non c’è luogo migliore da visitare dello ZooSafari di fasano. Aperto nel 1972, ospita centinaia di animali diversi e di specie di uccelli da tutto il mondo. E’ accessibile solo con la macchina nella parte del safari. Puoi avvicinarti ad un vero leone o una giraffa.

Grotte di Castellana

Si trovano a soli 40 km da Bari. Le imponenti stalagmiti e stalattiti hanno impiegato più di migliaia di anni per formarsi. La grotta fu scoperta nel 1938.

puglia

Lecce, la Firenze del Sud

La città risale ai tempi dei Messapi ma fu conquistata dai romani nel terzo secolo avanti Cristo. Un teatro e un anfiteatro furono costruiti nel secondo secolo dopo Cristo e i resti si vedono ancora in Piazza Sant’Oronzo. Piazza Duomo ha gli edifici più importanti di Lecce, il Duomo, il Palazzo del Vescovo e il Seminario.

La basilica di Santa Croce è considerata l’emblema di Lecce e rappresenta il trionfo del barocco leccese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche