×

Covid, allentamento delle restrizioni in Belgio e Lussemburgo

Covid, in Belgio si potrà tornare a ballare nelle discoteche e non ci saranno più limitazioni per gli eventi all'aperto

allentamento misure anti covid belgio

Si assiste in tutta Europa un progressivo allentamento delle regole anti-covid. Anche in Belgio e Lussemburgo si annunciano importanti passi in avanti verso una convivenza “pacifica” con il virus.

Covid, riaprono le discoteche in Belgio

Dagli Stati Uniti all’Europa, si allentano progressivamente le misure-anti covid con l’avvio di una nuova fase di convivenza con il virus.

Se in Europa il Regno Unito è stato l’apripista dell’allentamento delle regole, si punta un po’ ovunque a un graduale ritorno alla “normalità”. A fronte delle diminuzione dei contagi della variante Omicron il Belgio ha annunciato un allentamento delle restrizioni anti-covid. Così come in Italia le discoteche hanno riaperto al pubblico (seppure con tutte le limitazioni del caso), a partire da venerdì 18 febbraio anche in Belgio si torna a ballare.

Il ringraziamento del Primo ministro

Vengono inoltre revocate le restrizioni sull’orario di chiusura e il numero di persone ai tavoli in bar e ristoranti. Così come non ci saranno più tetti massimi di partecipanti per eventi all’esterno come i matrimoni o i concerti, per fare un esempio.

“Vorrei ringraziare tutti i belgi, senza eccezione, per gli sforzi che abbiamo fatto insieme”, ha detto il primo ministro Alexander De Croo

Fra le altre misure, i bambini sotto i 12 anni non dovranno più indossare la mascherina a scuola e lo smart working 4 giorni a settimana non sarà più obbligatorio, ma solo consigliato.

Allentamento delle restrizioni in Lussemburgo

Anche in Lussemburgo il Parlamento ha approvato un pacchetto di misure di allentamento delle restrizioni anti-covid. Riaprono le discoteche, decade l’orario di chiusura di bar e ristoranti e non vi sono più restrizioni per eventi privati. Chi non è vaccinato potrà nuovamente accedere ai luoghi pubblici a patto di esibire un test Covid negativo.

In Austria addio alla regola 2-G

In Austria si dice addio addio alla ‘regola 2-G’ ( equivalente al nostro Green Pass) nei luoghi non essenziali e in quelli della cultura.

Per entrare in negozi e musei sarà sufficiente indossare una mascherina Ffp2. Più in generale, dal 19 febbraio cadrà l’obbligo del 2G per il commercio, i bar e i ristoranti. Come in altri paesi d’Europa decadono inoltre tutte i limiti e le restrizioni per gli eventi all’aperto.

Contents.media
Ultima ora