×

Covid, Gimbe: “Impennata di contagi nei bimbi sotto i 3 anni, la scuola in presenza è un rischio”

La fondazione Gimbe ha analizzato i casi di Covid registrati nei bambini sotto i 3 anni d’età: la situazione e il problema delle scuole.

Covid bimbi

La fondazione Gimbe ha analizzato i contagi nel periodo 30 agosto-12 settembre 2021 con circa 17mila nuovi casi di Covid-19 registrati in una determinata fascia d’età. Si segnala un aumento importante di contagiati nei bimbi sotto i 3 anni d’età.

I dati del report, riguardanti anche la sicurezza nelle scuole, sono stati commentati dal presidente Nino Cartabellotta.

Fondazione Gimbe e casi Covid in un aumento nei bimbi sotto i 3 anni d’età

Si segnala un calo nella fascia d’età 12-19, aumentano invece i casi di bambini ricoverati sotto i 3 anni. Nel periodo 30 agosto-12 settembre 2021 si registrano 17.312 casi persone della fascia 12-19 anni: 190 in ospedale, 2 in terapia intensiva e nessun decesso.

Fondazione Gimbe e casi Covid in un aumento nei bimbi sotto i 3 anni d’età, altri dettagli

Prima dell’inizio dell’anno scolastico, nel periodo 16-29 agosto 2021, i casi della stessa fascia erano quasi 23mila. Sono 297 le persone finite in ospedale, 4 in terapia intensiva e zero decessi

Fondazione Gimbe e casi Covid in un aumento nei bimbi sotto i 3 anni d’età, il commento 

Nino Cartabellotta, in qualità di presidente della fondazione Gimbe, ha analizzato i rischi vissuti nell’ambiente scolastico. “Il rischio zero a scuola non esiste, serve un approccio multisistema. L’obiettivo del governo di garantire la scuola in presenza al 100% rischia di essere fortemente disatteso come dimostra il numero di classi e studenti già in quarantena. Si tratta di una strategia molto rischiosa puntare esclusivamente sulla vaccinazione senza screening sistematici e interventi di sistema su aerazione, ventilazione e gestione trasporti“, commenta Cartabellotta.

Contents.media
Ultima ora