×

Covid in Italia: l’analisi di Sebastiani e Sestilli sul tema vaccini e vacanze in vista dell’estate

Il matematico Sebastiani e il fisico Sestilli, fanno un'analisi della situazione Covid in Italia in vista della stagione estiva

sebastiani e sestilli analizzano la situazione covid in italia

Migliora la situazione Covid in Italia, secondo gli esperti per fine giugno, se il trend rimane invariato, tutte le regioni tranne la provincia di Bolzano, saranno in zona bianca. 

Covid in Italia: l’analisi di Sebastiani su vaccini 

A lanciare un segnale positivo sulla situazione epidemiologica italiana, è Giovanni Sebastiani, matematico dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo Mauro Picone del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Iac), che conferma: “Se il trend attuale non cambia, entro fine giugno tutte le regioni, tranne la provincia di Bolzano, saranno in zona bianca”.

Parole che fanno ben sperare. L’analisi di Sebastiani si è sviluppata su diversi temi, uno fra tutti i vaccini e la scelta delle categorie da vaccinare per prime: “A mio avviso la strategia iniziale di concentrare le vaccinazioni sulle categorie fragili era ottima. Ora si è passati a vaccinare una fascia di popolazione che non è ad alto rischio di morte. Al momento mancano circa 7 milioni di somministrazioni per mettere in sicurezza completa, con due dosi, gli over 70.

Con i miei calcoli se avessimo concentrato qui tutte le risorse in alcune settimane avremmo messo completamente in sicurezza tutta questa fascia”

Sebastiani poi, fa una panoramica sui nuovi criteri per classificare le regioni, dei quali dice: -“Anzitutto è notevolmente diminuito il numero di indicatori che contribuiscono all’assegnazione del colore. Ora ha un peso importante l’incidenza, ossia il numero di positivi a settimana per 100 mila abitanti. C’è un grosso problema: non è stata messa una soglia minima per il numero di tamponi.

Questo non incoraggia il testing. Lo considero un grave errore”.

Covid in Italia: l’analisi di Sebastiani sulle vacanze estive

Riguardo invece all’inizio della stagione estiva e al “libera tutti” che sembra ormai assodato, il professore invita alla prudenza e ricorda quanto avvenuto lo scorso anno: Lo scorso anno i numeri del virus erano molto bassi, ma tanti italiani sono andati in vacanza in Paesi a rischio, come la Grecia. Ecco, direi che conviene restare in Italia o, se proprio si vuole andare all’estero, scegliere Paesi sicuri. Questa è la strategia adottata dal Regno Unito”.

Il problema per Sebastiani, sono le varianti, e un esempio è quanto sta avvenendo nel Regno Unito con la variante indiana, che ha contagiato tanti vaccinati con una sola dose. Per il matematico l’unica possibilità è spingere sulla campagna vaccinale, e sulle 20 milioni di dosi in arrivo a giugno dice: –“Si tratta di un quantitativo importante, mi auguro che le consegne siano rispettate. Vaccinare di più è indispensabile per arrivare alla normalità di cui ha parlato il presidente Draghi.  Ma bisogna continuare ad avere comportamenti responsabili e non cedere all’illusione che sia tutto finito”.

Covid in Italia, l’analisi di Sebastiani: le parole di Sestilli

Anche per il fisico Giorgio Sestilli i dati sono incoraggianti: “La combinazione tra le vaccinazioni e il caldo estivo sta dando ottimi frutti e al momento le riaperture non hanno dato alcun segnale di pericolo. Quindi sembra che stiamo andando verso una risoluzione del problema Covid. Siamo fuori dal tunnel. E per non tornare indietro serve “monitorare con screening, tornare al contact tracinge tenere d’occhio le varianti”.

Contents.media
Ultima ora