×

Covid manager, chi è e cosa fa la nuova figura professionale per le cerimonie dell’estate 2021

L'estate 2021 si avvicina e il settore turistico è costretto a correre ai ripari a causa della pandemia con il Covid manager.

Covid manager

L’estate 2021 si avvicina e il settore turistico nostrano dovrà rimboccarsi le maniche per far fronte alle dure limitazioni di questa pandemia da Coronavirus. Sicuramente i numeri dei contagi sono calati e la situazione sembra si stia stabilizzando, ma siamo ben lungi dal poterci definire fuori pericolo.

In aiuto del turismo giunge una nuova figura professionale: stiamo parlando del Covid manager. Tale manager si occupa di organizzare le cerimonie che dovranno svolgersi nel corso della stagione estiva, matrimoni in primis. Ecco, quello dei matrimoni è un altro business messo in grave crisi dalla pandemia. Dal 15 giugno anche tali cerimonie potranno ripartire.

Estate 2021, Covid manager: riparte il settore dei matrimoni

A giugno ripartono i matrimoni, quale cerimonia più bella e solenne per coronare un amore? Il Covid-19 aveva impedito anche simili eventi.

Chi vuole ora potrà sposarsi, a patto che si rispettino regole importanti: chi parteciperà a simili cerimonie dovrà necessariamente essersi sottoposto a tampone con risultato negativo oppure dovrà essere vaccinato contro il Covid-19. E qui proprio entra in azione la figura del Covid manager. Tale professionista avrà il compito di assicurare che cerimonie di questo tipo si svolgano in piena sicurezza e in pieno rispetto delle norme anti Covid-19.

Covid manager: cosa dice il decreto approvato dal governo

All’interno del decreto approvato dal governo viene chiarito come gli organizzatori delle cerimonie dovranno trovare un Covid manager “per verificare il rispetto del protocollo da parte degli ospiti e dei lavoratori della struttura, evitando assembramenti e verificando che le mascherine siano sempre indossate quando previsto. Dovrà mantenere l’elenco dei partecipanti per un periodo di 14 giorni nel caso si dovessero verificare delle positività, in modo da favorire il tracciamento “. È opportuno, inoltre, che il Covid manager venga affiancato dal personale di supporto. Un atto dovuto come spiega FanPage: “Al fine di garantire un rapporto tra tra addetti al controllo e ospiti non inferiore a 1 ogni 50 ospiti”.

Covid manager: l’emergenza pandemia lo richiede

Il Covid manager rientrerà certamente tra le figure professionali più richieste. I motivi principali sono due: l’arrivo dell’estate e la diminuzione dei contagi da Covid-19. Del resto è lapalissiano: in questo periodo diverse strutture, tra cui gli alberghi, avranno la necessità di dotarsi di personale adibito al rispetto delle norme anti Covid-19. Una figura, quella del Covid manager, che darà un importante contributo nel far andare avanti l’economia nonostante i disagi ancora numerosi causati dal Coronavirus.

Contents.media
Ultima ora