×

Covid, Rezza sul Green pass: “Spetta alla politica decidere”

Il direttore generale della prevenzione del Ministero della Salute Rezza si è espresso sul Green pass spiegando che decidere “spetta alla politica".

Covid

In occasione della consueta conferenza stampa del venerdì sull’analisi dei dati del monitoraggio regionale Covid della Cabina di regia, il direttore generale della Prevenzione presso il Ministero della Salute, Giovanni Rezza, si è espresso in merito alla dibattuta questione del Green pass.

Covid, Rezza sul Green pass: “Spetta alla politica decidere”

Nel pomeriggio di venerdì 16 luglio, intervenendo durante la conferenza settimanale incentrata sul monitoraggio della pandemia da coronavirus in Italia, il direttore generale della Prevenzione del Ministero della Salute, Giovanni Rezza, ha rilasciato alcune dichiarazioni relative al Green pass.

A questo proposito, infatti, il direttore generale Rezza ha spiegato che, sul Green pass, “spetta decidere alla politica”.

Una simile constatazione è stata proferita nel momento in cui il medico ha risposto a una domanda volta a conoscere l’opinione del Comitato tecnico scientifico (Cts) in relazione all’ipotesi di usare il Green pass in Italia, seguendo il medesimo modello recentemente introdotto in Francia, oppure di istituire un nuovo modello tutto italiano.

Covid, Rezza sul Green pass: la conferenza stampa

La decisone del Governo italiano sul pass vaccinale sono attese, ormai, nell’imminente futuro. Intanto, il direttore generale Giovanni Rezza, riprendendo e concordando con quanto affermato dal presidente dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) Silvio Brusaferro in conferenza stampa, ha sottolineato: “Anche io convengo che debba essere la politica a prendere certe decisioni, perché se chiedete a un epidemiologo: qual è il tuo rischio accettabile? Quanto faresti muovere questo virus? Io farei di tutto per bloccarlo ma è chiaro che ci sono le esigenze dei singoli, dell’economia, c’è un’articolazione nella società che fa sì che alla fine vengano fatte delle scelte che devono essere equilibrate, si parla di rischio ‘accettabile’, ‘calcolato’, si tiene conto del fatto che da una parte non si deve far correre troppo il virus ma dall’altra si deve far muovere la società e l’economia, quindi sta alla politica fare le sue scelte”.

Covid, Rezza sul Green pass: l’intervento di Silvio Brusaferro

Nel corso della medesima conferenza stampa, prima delle parole pronunciate da Giovanni Rezza, anche il presidente dell’ISS Silvio Brusaferro aveva formulato alcune considerazioni sul Green pass, precisando quanto segue: “Il tema del Green pass ha varie connotazioni. Quello che noi come componente tecnico-scientifica possiamo dire è che avere la più ampia fascia possibile di popolazione vaccinata con due dosi è il passepartout per poter controllare meglio la circolazione” del virus “e per poter guadagnare ulteriori spazi di libertà”.

Contents.media
Ultima ora