×

Covid, Vaia: “Basta terrorismo, diamo alle persone forza e coraggio. Ma attenzione a scuola e trasporti”

Il direttore dello Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, ha rilasciato alcune dichiarazioni sull’andamento della pandemia Covid in Italia.

covid

Il direttore dell’ospedale Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, ha rilasciato alcune dichiarazioni sull’andamento della pandemia da coronavirus in Italia, postando un lungo messaggio sul suo profilo Facebook.

Covid, Vaia: “Basta terrorismo, trend positivo”

Nella mattinata di domenica 5 settembre, il direttore dell’ospedale Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, ha pubblicato un post su Facebook attraverso il quale ha voluto analizzare l’andamento della pandemia e della campagna vaccinale in Italia, ribadendo il trend positivo che sta caratterizzato le ultime settimane.

Nello specifico, il direttore dello Spallanzani di Roma ha scritto: “Score del momento: vaccino e monoclonali 3-virus 0; ottimismo e determinazione 5-catastrofismo e gufi 0; percentuale altissima di vaccinati, record incredibile se pensiamo ad esempio a quella antinfluenzale. Cittadini sempre più convinti e fiduciosi nei progressi della scienza, contrari e scettici sempre più minoritari. Agosto con numeri lontanissimi dalle previsioni dei vaticinatori e profeti di sventure, settembre che comincia nel modo giusto”.

Covid, Vaia: l’interrogativo sulla fine della pandemia

In particolare, il messaggio scritto e pubblicato sul noto social network dal medico Francesco Vaia si sofferma su una specifica domanda. L’esperto, infatti, riflette circa la fine della pandemia e su quali saranno le tempistiche entro le quali l’emergenza sanitaria potrà considerarsi conclusa.

A questo proposito, infatti, il direttore dello Spallazani ha affermato: “È tutto ok? Non è finita, certo, dobbiamo impegnarci ancora, spingere sulle terapie, e ne parleremo già nei prossimi giorni con un nostro studio, ma, mi chiedo: perché terrorizzare ancora le persone?“.

Covid, Vaia: “Diamo alle persone forza e coraggio. Ma attenzione a scuola e trasporti”

In considerazione dell’interrogativo presentato all’interno del post recentemente apparso su Facebook, inoltre, il medico Francesco Vaia ha espresso le seguenti considerazioni: “Diamo alle persone forza e coraggio e, se proprio non ce la facciamo a non mostrare le nostre preoccupazioni, e la nostra capacità di mettere in campo esercizi e volontà muscolari, attiviamole indirizzandole nel campo giusto: piano Marshall per scuola e trasporti – e ha aggiunto –.

Ottimo far rivedere il sorriso della compagna o compagno di banco, è una bella cosa, romantica, poetica, ma, forse, sarebbe meglio dare ai nostri studenti ambienti più ampi, più confortevoli, impianti di condizionamento che non costringano a tenere le finestre aperte e mezzi di trasporto più civili e non, come ora, strumenti di contagio”.

Contents.media
Ultima ora