Milano, forte odore di bruciato in città dopo gli incendi
Cronaca

Milano, forte odore di bruciato in città dopo gli incendi

Milano, forte odore di bruciato dopo gli incendi
Milano, forte odore di bruciato dopo gli incendi

Diversi abitanti di Milano hanno segnalato un forte odore di bruciato, conseguenza dei due incendi di via Chiasserini a Novate Milanese.

Numerose le segnalazioni dei milanesi per via del forte odore di bruciato che si avverte in diverse zone della città. Il cielo sopra Milano appare grigio, a tratti blu-nero, e l’aria sembra irrespirabile. Le segnalazioni provengono soprattutto dalla zona Ortomercato, Fiera/City Life, Sant’Ambrogio e Città Studi-Piazzale Susa. I Vigili del Fuoco hanno assicurato che non sono in corso incendi nei pressi del capoluogo lombardo e che i due scoppiati a via Chiasserini e a Novate Milanese sono ormai quasi completamente domati. Ciò nonostante, tra i cittadini resta alta l’allerta e la preoccupazione per la salute.

Incendi a Milano, le rilevazioni Arpa

Il Comune ha raccomandato a chi abita nelle zone in cui sono divampati gli incendi di trascorrere fuori casa il minor tempo possibile e di non consumare “frutta e verdura prodotta nell’area. Se dovessero presentarsi ulteriori criticità non esiteremo a prendere altri provvedimenti”.

L’Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) lombarda ha assicurato che “i tecnici del nucleo specialistico Arpa hanno posizionato un campionatore per la ricerca dei microinquinanti in atmosfera presso la Caserma dei Cc di Via Chiasserini 104“.

Al momento, “dalle misure speditive effettuate nelle aree circostanti l’incendio con apposita apparecchiatura, non si rilevavano contaminazioni“. La paura deriva dal fatto che i materiali

andati a fuoco nei due incendi di Milano contengono in prevalenza rifiuti urbani misti, con grandi quantità di plastica. Ma “le prime verifiche con strumenti da campo non hanno rilevato inquinanti presenti se non alcune tracce di ammoniaca”, garantisce l’Arpa.

Ricordiamo che su Amazon sono disponibili numerose mascherine protettive antismog, di seguito vi elenchiamo le migliori presenti sul noto e-commerce

La più venduta su amazon è la maschera antismog con filtro a carboni attivi, protegge dall’inquinamento, dal polline e dai batteri, inoltre il filtro è sostituibile in modo da poter indossare la maschera sempre.

Segnaliamo anche la maschera antismog di skysper, adatta sia per ciclisti che motociclisti, il gas entra attraverso il filtro a carboni attivi e può ridurre efficacemente l’intrusione di polvere fine, gas di scarico e virus. Inoltre, la doppia valvola di cui è dotata permette di escludere l’aria umida dalla maschera ed espirare più facilmente.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in "Lettere moderne" presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in "Lettere moderne", con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it, passando da un iniziale stage curriculare a una collaborazione, fino a entrare a far parte della redazione. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.