Pavia: morto Alessio Di Leo, la madre è salva | Notizie.it
Pavia: morto Alessio Di Leo, la madre è salva
Cronaca

Pavia: morto Alessio Di Leo, la madre è salva

carabinieri
carabinieri

Ha accoltellato la madre, poi si è tagliato la gola. E' morto al Policlinico San Matteo. Le indagini continuano per capire le dinamiche dell'accaduto.

Il ragazzo che aveva accoltellato la madre è morto al Policlinico San Matteo di Pavia dopo un giorno di agonia. Dopo aver aggredito la donna e tentato di scagliarsi addosso al fratello maggiore, Alessio Di Leo si era chiuso nella propria stanza tagliandosi la gola. Proprio quelle numerose ferite autoinfertesi si sono rivelate la causa della morte. I carabinieri stanno proseguendo le indagini in attesa di ascoltare la donna.

Morto Alessio Di Leo, si era tagliato la gola

Alessio Di Leo, 18 anni, è morto a causa delle molte ferite che si era inferto al collo nella notte tra il 5 e 6 dicembre 2018. Prima di tagliarsi la gola, aveva aggredito la madre accoltellandola, poi – lasciandola in una pozza di sangue – si era diretto verso il fratello di 2 anni più grande. Infine si era chiuso in camera tentando il suicidio. E’ una tragedia, nata da una banale litigata per futili motivi, che ha scosso Broni, nell’Oltrepò pavese. Da subito le condizioni del giovane si era rivelate gravissime, ma era stato portato all’ospedale San Matteo di Pavia.

Inutili i tentativi per salvarlo, il 18enne è deceduto nella notte tra 6 e 7, dopo ore di agonia in rianimazione intensiva.

La madre è salva

Si è trattato di un omicidio-suicidio avvenuto nella loro casa di Broni. La madre di Alessio, Maura Amapane, di 43 anni, fortunatamente sta meglio e si salverà. E’ stata colpita dal figlio con un coltello serramanico al petto e alla spalla. Non si conosce il motivo dello scontro. Secondo alcuni vicini di casa, il litigio era nato per motivi economici. A chiamare i soccorsi è stato il fratello di 20 anni. I carabinieri di Stradella stanno proseguendo le indagini per ricostruire l’esatta dinamica della tragedia, in attesa di poter ascoltare anche la donna.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche