×

Maltempo, pioggia e venti di burrasca al Centro-Sud

Continua a nevicare a bassa quota. Nel primo weekend di febbraio si assisterà a un lento spostamento della perturbazione verso sud

Maltempo
Maltempo

Una saccatura di origine atlantica, in discesa verso il Mediterraneo occidentale, ha innescato un flusso di correnti caldo umide sud-occidentali verso l’Italia, che determineranno piogge diffuse su gran parte del Centro e l’intensificarsi dei venti meridionali sulle regioni centrali adriatiche e del sud Italia.

A riferirlo è il Dipartimento della Protezione Civile.

Si sta avvicinando dalla Francia l’intensa perturbazione che nel primo weekend di febbraio interesserà gran parte delle nostre regioni, con fenomeni anche di forte intensità. Pilotata da un profondo vortice in movimento dal Golfo di Biscaglia verso il Mediterraneo centrale raggiungerà l’Italia a partire dai settori più occidentali.

L’avviso della Protezione Civile

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse.

Il comunicato prevede dalla serata di venerdì 1 febbraio, venti forti, con raffiche di burrasca, dai quadranti meridionali, sui settori costieri di Abruzzo e Molise. Non si escludono mareggiate lungo le coste esposte. Dalle prime ore di sabato 2 febbraio, inoltre, si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, sull’Umbria (soprattutto sui settori meridionali), sul Lazio e sui settori occidentali dell’Abruzzo e del Molise. I rovesci di forte intensità saranno accompagnati da locali grandinate e forti raffiche vento.

Dalle prime ore del mattino di sabato attesi venti forti dai quadranti meridionali, con rinforzi fino a burrasca, anche sulla Puglia e sui settori ionici della Basilicata e della Calabria centro-settentrionale, con mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base dei fenomeni previsti e già in atto è stata valutata per la giornata del 2 febbraio allerta arancione per rischio idraulico e idrogeologico sulla Liguria di levante, su gran parte dell’Emilia-Romagna, sulla Toscana settentrionale, sull’area centro meridionale dell’Umbria e sul settore sud-orientale del Lazio.

Coinvolto anche il versante occidentale dell’Abruzzo e l’area centrale della Campania. Valutata allerta gialla sul Veneto orientale, sul Friuli Venezia Giulia, sui restanti territori di Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo e Campania, su gran parte del Molise e della Basilicata e sul versante occidentale della Sardegna.

Meteo del weekend

Dopo la neve a bassa quota di venerdì 1 febbraio, si assisterà a un lento spostamento della perturbazione verso sud. Al Nord previsti rovesci intermittenti, più frequenti al mattino sul triveneto. Limite neve in rialzo a 600/800m sulle Alpi occidentali, 800/1200m su quelle orientali. Piogge al Centro, soprattutto sul versante tirrenico, con qualche temporali in Sardegna e neve sulla dorsale, in calo fino a 1000/1400m in serata. Qualche pioggia in sconfinamento al versante adriatico. Al Sud tende a peggiorerà in serata, con piogge su Campania, Calabria e nord Sicilia. Venti ancora molto sostenuti tra sud-ovest e sud-est.

Per domenica 3 febbraio è previsto un miglioramento più apprezzabile al Nord, salvo qualche disturbo su Alpi e dorsale emiliana, instabile al Centro con piogge in spostamento dalle tirreniche alle adriatiche. Instabile anche al Sud con fenomeni più frequenti ed intensi sulle regioni tirreniche peninsulari. Neve sulla dorsale dai 1000/1500m. Venti tendenti a disporsi da nord-ovest sulle isole maggiori.

Neve a Milano

Dalla notte tra giovedì 31 gennaio e venerdì 1 febbraio nevica in pianura e fondovalle, su Valle d’Aosta, Piemonte, entroterra ligure, Lombardia, Trento, Bolzano, Veneto settentrionale, con accumuli al suolo da moderati ad abbondanti, e precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, dapprima su Liguria centro-orientale, Toscana e Lazio, in estensione a Veneto centro-meridionale, Friuli Venezia Giulia e Campania.

La città meneghina si è svegliata sotto una bella nevicata. Nessuna criticità, ma la polizia locale ha invitato tutti i cittadini “alla prudenza” e “a moderare la velocità e rispettare la distanza di sicurezza, soprattutto lungo le strade a scorrimento veloce e nei sottopassi”. E anche nella serata del primo febbraio a Milano continua a nevicare. Lo stesso nelle zone limitrofe. In alcuni paesi della provincia la neve ha lasciato spazio alla pioggia.

Contents.media
Ultima ora