×

Roma, sparatoria fuori dal pub: grave un ragazzo di 20 anni

Condividi su Facebook

Sparatoria nel quartiere Axa di Roma, dove una rissa fuori da un pub finisce in tragedia: rimane a terra un ragazzo di soli 20 anni.

Ritrovato da solo, steso in una pozza del suo stesso sangue. Questa la scena che si sono ritrovati davanti agli occhi gli Uomini della Squadra Mobile intervenuti in Piazza Eschilo a Roma, dopo che una violenta rissa tra alcuni giovani, è finita in tragedia, lasciando un ragazzo in fin di vita.


Gli spari alle due del mattino

Secondo quanto ricostruito finora dagli inquirenti, erano circa le due del mattino quando, per cause ancora da chiarire, alcuni giovani frequentatori di un Pub di Piazza Eschilo avrebbero cominciato a litigare. Una discussione finita fuori controllo nel giro di poco.

Ad un certo punto della rissa un giovane avrebbe estratto la pistola, sparando contro uno dei litiganti. A rimanere a terra però è un ragazzo italiano di soli 20 anni, che, almeno stando a quanto emerso finora, passava di li per caso. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il giovane sarebbe stato di ritorno dagli allenamenti di pallanuoto. E stando alle testimonianze fino a qui raccolte, sarebbe stato colpito mentre comprava un pacchetto di sigarette al distributore automatico.

Colpito alla colonna vertebrale, dovrà probabilmente affrontare il resto della vita in carrozzina, a causa della gravità delle lesioni spinali riportate.

Le indagini degli inquirenti

Secondo la testimonianza resa da alcuni testimoni sarebbero stati però sparati almeno tre colpi. Una circostanza sulla quale stanno ora indagando gli uomini delle forze dell’ordine, impegnati nel difficile tentativo di ricostruire la dinamica della rissa finita in tragedia, e dare così un volto ai responsabili dell’accaduto.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.