×

Reggio Emilia, nasconde la madre morta per alcuni mesi e poi si uccide

Un disoccupato 59enne ha tenuto nascosto il corpo della madre per continuare a percepire la sua pensione. In seguito si è suicidato.

Reggio Emilia, nasconde la madre morta per percepire la pensione e in seguito si uccide
Carabinieri

Dramma a Cadelbosco Sopra, in provincia di Reggio Emilia. Un 59enne disoccupato ha tenuto nascosto per diversi mesi il corpo della madre 81enne per continuare a percepire la sua pensione, unica fonte di sostentamento. Quindi si è suicidato con un colpo di pistola, regolarmente detenuta.

I due cadaveri sono stati trovati dai Carabinieri che sono entrati nell’appartamento martedì 12 febbraio con l’aiuto dei Vigili del Fuoco. L’uomo giaceva nel suo letto, morto da qualche giorno (con ogni probabilità da domenica) e vicino a lui le forze dell’ordine hanno rinvenuto il cadavere del cane (ucciso anch’esso con un colpo di pistola). Il corpo della donna era invece in stato di mummificazione in un’altra camera.

Lo riferisce Tgcom24.

La vicenda

Dalle prime ricostruzioni sembra che l’anziana sia morta la scorsa estate per cause naturali. Di lei si erano perse le tracce da molti mesi (sarebbe stata vista per l’ultima volta nel giugno del 2018) e per questo in diverse occasioni i vicini avevano chiesto al figlio dove si trovasse la donna. L’uomo spiegava sempre che la mamma, in condizioni di salute critiche, era andata nel Modenese, ospite da un’amica.

I residenti alla fine hanno comunque lanciato l’allarme e i Carabinieri hanno deciso di recarsi nell’abitazione. Secondo quanto riporta Il Resto del Carlino gli stessi Carabinieri, insospettiti dalla prolungata ‘assenza’ dell’81enne, avevano chiesto al 59enne di portare la madre in caserma. Lui aveva dato rassicurazioni in tal senso. Invece in caserma non è mai andato.

Contents.media
Ultima ora