×

Perugia, fratelli trovati morti in casa: l’autopsia chiarirà le cause

Perugia: due fratelli sono stati trovati morti in casa per cause ancora sconosciute. Solo l'autopsia sarà in grado di far luce sul mistero.

ambulanza

Nocera Umbra, paese in provincia di Perugia: due fratelli di 69 e 64 anni sono stati trovati senza vita nel loro letto. Entrambi indossavano ancora il pigiama. Ad avvertire i carabinieri, la badante, che come ogni mattina era andata dai due signori per trascorrere con loro tutto il giorno ed aiutarli nelle faccende quotidiane.

Scoperti dai Vigili del Fuoco

Giunta sul posto la donna ha trovato la porta di casa chiusa dall’interno e non aperta come accadeva abitualmente. Ha così avvertito i Carabinieri, i quali insieme ai Vigili del Fuoco e ai medici 118, hanno fatto la macabra scoperta.

Le vittime erano entrambi pensionati e non sposati. Il fratello più grande era stato tassista di Nocera Umbra mentre l’altro aveva lavorato nella Comunità montana.

Ambe due avevano problemi di salute: il fratello 69enne era costretto a letto da quando aveva avuto un ictus mentre il 64enne soffriva soprattutto di problemi di diabete.

Mistero sulla causa della morte

La causa del decesso resta ancora un mistero: solo l’autopsia sarà in grado di svelare le ragioni della morte. Le forze dell’ordine hanno però già escluso che si tratti di una rapina finita male: sui corpi delle vittime non vi è alcun segno di violenza ne in casa segni di effrazione.

Esclusa anche una fuoriuscita di monossido di carbonio.

La causa più accreditata sembra essere quella per cause naturali anche se si considerano tutte le piste. I fratelli avevano perso i genitori da poco e questo, unito ai problemi di salute che affliggevano i due negli ultimi tempi, ha fatto supporre l’ipotesi di un duplice suicidio.

Contents.media
Ultima ora