×

Manuel Bortuzzo, il post d’amore per Martina ad un mese dagli spari

Manuel Bortuzzo, colpito per errore durante una sparatoria, rivela che quando raggiunto dai proiettili ha pensato solo a dichiararsi alla fidanzata.

Manuel Bortuzzo

E’ passato un mese dalla sparatoria che ha costretto a letto, paralizzato dalla vita in giù, Manuel Bortuzzo, giovane promessa del nuoto italiano. Il 19enne non si è arreso alle avversità della vita e su Instagram rivela che dopo essere stato colpito dai proiettili ha confessato per la prima volta il suo amore alla fidanzata Martina.

In questa maniera di quel 3 febbraio 2019 potrà conservare comunque un bel ricordo.

Il coraggio di Manuel Bortuzzo

“Tra poche ore sarà un mese esatto dall’accaduto. Ciò che voglio ricordare è quell’attimo in cui sono caduto a terra, un attimo prima di non ricordare più nulla, quel momento in cui cercavo di pensare a tutte le cose che non sono riuscito a fare nella mia vita. Ma non ci riuscivo.

Il mio unico pensiero era ‘ora o mai più, lo deve sapere’. Ed è lì a terra che ho preso il suo viso nelle mie mani e le ho detto per la prima volta ‘ti amo’. Per me il 3 febbraio è stato questo”, scriveva ieri su Instagram Manuel Bortuzzo, promessa del nuoto italiano.

Il giovane è stato vittima di una sparatoria davanti ad un locale del quartiere Axa a Roma, mentre era in compagnia della fidanzata Martina.

A colpire, per errore, Manuel proiettili sparati dallo scooter con a bordo Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, entrambi in carcere con l’accusa di tentato omicidio. Il 19enne è rimasto gravemente ferito. Fin da subito, però, non ha ceduto alla disperazione, e il post affidato ai social ne è la riprova.

L’amore per Martina

Nonostante da quel tragico 3 febbraio 2019 Manuel Bortuzzo sia rimasto paralizzato dalla vita in giù, il ragazzo sottolinea come di quel giorno abbia comunque un ricordo felice, per essere riuscito finalmente a dichiarare il suo amore alla fidanzata che in queste settimane le è sempre rimasta accanto.

In uno scatto pubblicato il giorno di San Valentino Manuel Bortuzzo, dalla sua stanza d’ospedale, aveva assicurato infatti a Martina: “Ci riprenderemo tutto”. Il giovane non ha mai smesso di lottare, e per supportarlo si sono mosse anche diverse personalità del mondo dello sport. Tra queste Bebe Vio, la campionessa paralimpica esempio di coraggio e di perseveranza.

Contents.media
Ultima ora