×

Sassari, nasconde marijuana in bocca: 16enne rischia di soffocare

Una studentessa di 16 anni viene presa dal panico quando la polizia entra nella sua scuola, a Sassari. L'epilogo e tragicomico.

rivolta al cpr di torino

La Polizia entra con un’unità cinofila in un liceo di Sassari per effettuare un controllo antidroga. Una studentessa di 16 anni, presa dal panico, si mette in bocca una palla di marijuana, avvolta nel cellophane. La ragazza però si soffoca e quando riesce ad estrarre l’involucro non può fare altro che mostrare il contenuto del “pacchetto”.

Controllo antidroga a scuola

Poteva finire in tragedia per una studentessa di 16 anni del liceo artistico “Filippo Figari” di Sassari. La giovane infatti è entrata nel panico quando nell’istituto c’è stato un blitz della polizia con un’unità cinofila, che ha effettuato un’operazione di controllo e prevenzione.

Stando a quanto riporta La Nuova Sardegna, nella scuola c’erano alcuni studenti sospettati di essere in possesso di piccoli quantitativi di droghe leggere.

Quando i cani e gli agenti hanno cominciato a perquisire gli ambienti, una ragazza per evitare di venire scoperta si è messa in bocca una palla di marijuana, avvolta nel cellophane.

L’idea però non è stata per niente geniale. La 16enne infatti, forse anche per la paura di venire scoperta, è rimasta parzialmente soffocata. Insegnanti e agenti sono quindi corsi per aiutare la ragazza, e a quel punto si è scoperto che cosa le aveva ostruito la respirazione così all’improvviso.

Denunciata

Una volta estratto l’involucro dalla bocca, la 16enne si è vista difatti costretta a mostrare il contenuto del “pacchetto”. Questa brutta disavventura per la studentessa non è quindi finita lì. Una volta superata la crisi, la Polizia infatti non ha potuto far altro che denunciare la giovane per detenzione di sostanze stupefacenti.

Contents.media
Ultima ora