Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
19enne incinta investita a Torino, costretta a partorire d’urgenza
Cronaca

19enne incinta investita a Torino, costretta a partorire d’urgenza

incidente-orbassano
Incidente ad Orbassano

La donna è stata costretta a praticare un cesareo d'urgenza dai medici, preoccupati per i possibili traumi subiti dal feto durante lo scontro.

Una donna di 19 anni al nono mese di gravidanza è stata investita alle 12 e 20 di giovedì 23 maggio ad Orbassano in provincia di Torino. Immediatamente trasportata in elisoccorso al centro traumatologico ortopedico di Torino, la ragazza è stata costretta dai medici a praticare un cesareo d’urgenza. Il personale sanitario era infatti preoccupato per i possibili traumi subiti dal feto nello scontro.

La dinamica dell’incidente

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, la ragazza sarebbe stata investita sulle strisce pedonali appena dopo essere uscita con il marito da un supermercato di Orbassano. Lì, un uomo alla guida di una Fiat Stilo proveniente da Rivoli sarebbe passato a tutta velocità, travolgendo la 19enne e proseguendo la sua corsa in direzione Pinerolo.

Chiamato il 118, la donna ha in seguito subito un cesareo d’urgenza per consentire ai medici di valutare le condizioni del nascituro. La bambina, che si chiama Sofia, è nata intorno alle 16 e pesa 3 chili e 300 grammi.

Attualmente si trova ricoverata nel reparto di terapia intensiva neonatale e le sue condizioni sarebbero critiche.

La madre è invece in buone condizioni nonostante la frattura della clavicola e un taglio al sopracciglio. Anch’essa verrà presto trasferita all’ospedale Sant’Anna, dove si trova già la piccola Sofia.

Caccia al pirata della strada

Al momento la Polizia municipale è alla ricerca dell’uomo che ha investito la 19enne. Si cerca soprattutto di vagliare le immagini delle telecamere della zona e di interrogare i testimoni presenti nella speranza di ottenere qualche informazione decisiva. L’area dove è avvenuto l’impatto risulta infatti molto trafficata e potrebbe non essere difficile risalire all’identità dell’investitore.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche