Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Potenza, da 20 anni viveva con una sonda nello stomaco
Cronaca

Potenza, da 20 anni viveva con una sonda nello stomaco

potenza sonda stomaco

La donna era andata in ospedale per farsi curare e i medici hanno scoperto che aveva una sonda nello stomaco. Da 20 anni.

Una signora di 62 anni, residente a Potenza, in Basilicata, ha vissuto per 20 anni con una sonda nello stomaco. In tutti questi anni la donna non si sarebbe accorta di niente. Almeno fino a quando si è dovuta recare in ospedale perchè aveva un brandello di pelle che si era distaccato intorno all’ombelico.

Stando a quanto riportato dal sito corriere.it, i medici dell’Ospedale San Carlo di Potenza che hanno preso in cura la donna non hanno potuto far altro che ricoverarla e procedere con urgenza alle cure necessarie. I dottori hanno trovato dentro lo stomaco della signora un tubo largo 2,5 centimetri e lungo 6. La sonda si trovava lì da una endoscopia fatta due decenni prima.

Rimozione non semplice

I medici sono subito intervenuti per rimuovere il corpo estraneo, prima che le condizioni della 62enne peggiorassero. L’operazione si è rivelata abbastanza complicata. Dato che non era possibile togliere la sonda dalla bocca, i medici hanno deciso di procedere effettuando un’operazione che ha unito endoscopia e chirurgia.

L’operazione è perfettamente riuscita e la donna, dopo 48 ore, è riuscita a nutrirsi senza alcuna complicazione dovuta all’operazione.

Al termine dell’intervento, il direttore generale del San Carlo, Massimo Barresi, ha scritto una nota in cui si complimentava per l’esito positivo. “Congratulazioni a Angelo Sigillito – scrive Barresi- direttore della Struttura complessa interaziendale di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva e il chirurgo Giuseppe Tramutola per l’esito di una procedura particolarmente complessa e riuscita grazie a una perfetta sinergia” .

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche