Incidente ad Avola, 19enne travolge e uccide sul lungomare una 21enne
Cronaca

Incidente ad Avola, 19enne travolge e uccide sul lungomare una 21enne

incidente avola

"E' necessario che i nostri ragazzi riflettano sul valore della vita" esorta il sindaco di Avola dopo l'incidente mortale sul lungomare.

“È arrivato il momento che tutta la nostra comunità avolese si ferma un po’ a riflettere, perché stiamo perdendo il senso della ragione. La nostra Avola nel giro di 15 giorni ha perso due ventenni per responsabilità di altri…” riflette su Facebook un utente, Paolo, riferendosi alla morte di Roberta Racioppo, rimasta vittima di un incidente stradale.

L’incidente

La tragedia è avvenuta nella notte tra il 5 ed il 6 luglio 2019 nella zona di Mare Vecchio, in contrada Zuccara, cuore della movida del piccolo centro siciliano. Stando alle prime ricostruzioni la giovane, di 21 anni, stava passeggiando con un’amica quando è stata travolta da un’auto.

L’allarme è scattato immediatamente e sul posto è giunta in pochi minuti un’ambulanza. Purtroppo per Roberta non c’era più nulla da fare, morta sul colpo a causa del violento impatto. Ferito il conducente dell’auto, che dopo aver investito la 21enne ha finito la sua corsa in spiaggia, non prima di aver distrutto una ringhiera presente sul lungomare.

Si è scoperto così che alla guida c’era un 19enne, a cui era stata ritirata la patente appena due mesi prima.

Pare che dai primi accertamenti il ragazzo, denunciato per omicidio stradale, fosse al volante con un tasso alcolemico superiore alla norma.

Il cordoglio del sindaco di Avola

Tanti i messaggi di cordoglio apparsi sui social, tra cui quello del sindaco di Avola, Luca Cannata: “La nostra comunità vive una tragedia immane che colpisce tutti a seguito del terribile incidente in cui ha perso la vita, alle tre di notte, una giovane ragazza avolese. Ci stringiamo attorno alla famiglia con un pensiero di sentito cordoglio per la perdita drammatica di questa giovane vita”.

“Ora più che mai, è necessario che i nostri ragazzi riflettano sul valore della vita. – chiarisce – Il divertimento deve essere sano e deve essere vissuto nella piena consapevolezza che alla base deve esserci il rispetto dei valori e delle regole”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Paola Marras
Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Dal 2018 lavoro a tempo pieno per Notizie.it. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.
Contatti: Mail