Puglia, invasione d’insetti preoccupa il turismo
Cronaca

Puglia, invasione d’insetti preoccupa il turismo

efemerottero

"Sembra una scena biblica,non riusciamo a capire da dove spuntino fuori. Probabilmente dai bacini mal bonificati".

Nubi d’insetti. In Puglia, una vera e propria invasione che preoccupa i turisti, ma non solo. È diventato impossibile pranzare o cenare all’aperto e il settore terziario ne risente.

Puglia invasione d’insetti

In Puglia, precisamente sul versante ionico, quello che sta accadendo durante questa torrida estate è disastroso. Segnalazioni da Gallipoli, vera e propria culla del turismo salentino, Torre San Giovanni e Lido Marini. Lo strano fenomeno riguarda insetti volanti che con ogni probabilità arrivano dai bacini o dai canali della zona. Gli animaletti, si muovono in gruppi parecchio consistenti e preoccupano i turisti. Si attaccano dappertutto, abiti, capelli. La parte più preoccupante che infastidiscono anche i ristoratori, in quando gli intrepidi insetti, planano sul cibo.

I ristoratori

Cenare in queste condizioni non dev’essere affatto piacevole. Tutto il settore terziario della zona ne risente. Ristoranti chiusi ed esercizi commerciali semi-deserti. Il titolare di un’attività di Torre San Giovanni ha commentato così l’accaduto: “Sembra una scena biblica,non riusciamo a capire da dove spuntino fuori questi insetti.

Probabilmente dai bacini mal bonificati. Ma è certamente un’indecenza che in una delle marine più affollate del Salento accadano cose del genere. Abbiamo offerto ai turisti l’ennesima brutta figura Ora ci aspettiamo che qualcuno ci spieghi cosa sta accadendo nelle nostre marine e ci auguriamo che si provveda in fretta a risolvere la questione”.

Casi simili

Non è la prima invasione d’insetti che colpisce l’Italia quest’anno. A Giugno 2019, la Sardegna è stata teatro di una delle più grosse invasioni di cavallette che si ricordi. Stessa sorte anche per Bologna. Sarà un effetto del preoccupante cambiamento climatico?

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Marco Bruto
Marco Bruto, nato a Milano l'11 novembre 1995, laureando in "Scienze Sociali per la globalizzazione". Ho effettuato un tirocinio presso TMS, gruppo specializzato nella gestione di testate giornalistiche. Completano il mio profilo una forte passione per il giornalismo, i viaggi, la cronaca e gli esteri.