Vietato bere alcolici in spiaggia: sindaco di Jesolo firma l’ordinanza
Cronaca

Vietato bere alcolici in spiaggia: sindaco di Jesolo firma l’ordinanza

alcol

Con un'ordinanza firmata il 23 luglio, il sindaco di Jesolo ha vietato la vendita di alcol in spiaggia durante i sabati notte fino al 14 settembre.

Anche Jesolo si aggiunge alla lista di città che in questi anni hanno imposto rigidi paletti al consumo di alcol. Con un’ordinanza firmata lunedì 23 luglio il sindaco Valerio Zoggia ha infatti imposto lo stop alla vendita di alcolici in spiaggia per tutti i sabati notte fino al 14 settembre. Nell’ordinanza, viene vietato il consumo di bevande alcoliche nella spiaggia del Lido di Jesolo, oltreché nella zona dell’arenile. Le sanzioni pecuniarie previste per chi dovesse trasgredire alla nuova norma saranno di 200 euro.

Vietato bere alcolici in spiaggia

Come riportato nell’ordinanza del comune di Jesolo, il divieto di vendita e consumo di alcolici sarà valido dal 27 luglio al 14 settembre. La norma entrerà in vigore a partire dalle ore 20 del sabato per poi finire alle ore 6 della domenica successiva. Durante queste fasce orario sarà dunque vietata la vendita di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione. Sarà invece consentita la vendita di alcolici per uso domestico, anche se in questo caso i contenitori dovranno essere chiusi all’interno di appositi contenitori.

Il divieto di vendita e consumo di alcolici coinvolgerà la zona del Lido di Jesolo e dell’arenile, impedendo quindi il consumo delle bevande sul suolo pubblico.

L’ordinanza non vale invece per il consumo di alcolici effettuato all’interno dei pubblici esercizi preposti allo scopo. Come riportato anche dal quotidiano Il Gazzettino, l’ordinanza persegue la stessa linea di tolleranza zero utilizzata in passato per fermare il fenomeno delle cosiddette “pasquette alcoliche“.

Le parole del sindaco Valerio Zoggia

È lo stesso sindaco Zoggia ad illustrare la nuova ordinanza anti alcolici come fondamentale per poter educare i giovani ad avere un corretto stile di vita: “Questo intervento è già stato testato in questi anni in occasione di specifici momenti e iniziative dando dei buoni risultati. Ora ampliamo il raggio d’azione di questa misura per cercare di far capire ai giovani che con l’alcol non si scherza. Un abuso può comportare rischi per sé e per gli altri e che si deve imparare ad avere un atteggiamento responsabile. Un impegno che muove i suoi passi anche attraverso le campagne di sensibilizzazione; su tutte Off Limits che vede da vent’anni il Comune di Jesolo in prima linea nel sostegno all’attività portata avanti dai volontari e anche alla campagna per la sicurezza stradale “Pensa alla vita… Guida con la testa” che partirà in questi giorni.

Noi ci siamo ma è importante sottolineare che deve esserci corresponsabilità e tutti devono fare la loro parte nell’educazione dei giovani”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Jacopo Bongini
Nato a Milano, classe 1993, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera dove si laurea in "Nuove Tecnologie dell’Arte". Parallelamente all'ambito artistico, nel quale partecipa a diverse mostre del settore come admin della pagina Facebook Karbopapero 900, durante gli anni universitari sviluppa la passione per il mondo dell’informazione e della comunicazione. Passione che lo porta a diventare collaboratore dapprima per Il Giornale e in seguito per Notizie.it.