×

Bomba a Brindisi: evacuazione di 54.000 persone compresi detenuti

Condividi su Facebook

Evacuazione senza precedenti quella prevista per domenica 15 dicembre a Brindisi per disinnescare una bomba bellica.

Bomba a Brindisi evacuazione

Dopo il rinvenimento di una bomba risalente alla Seconda Guerra Mondiale, Brindisi si prepara ad una evacuazione senza precedenti. Questa sarà necessaria per il disinnesco dell’ordigno e coinvolgerà circa 54.000 abitanti.

Evacuazione a Brindisi per disinnesco bomba

Il ritrovamento è avvenuto durante i lavori per l’ampliamento del cinema multisala Andromeda. Essendo la bomba danneggiata in uno dei due congegni di attivazione, il rischio di esplosione è molto più alto del solito. Per questo i residenti nella zona circostante il cinema dovranno lasciare le loro abitazioni entro le 8 del mattino di domenica 15 dicembre 2019. Costoro saranno la stra grande maggioranza degli abitanti della città, che in totale sono 87.000.

Per i cittadini costretti a lasciare le abitazioni, l’amministrazione ha provveduto a predisporre 14 aree di accoglienza oltre a 6 destinate agli animali.

Nessuno potrà rimanere in casa tranne chi ha patologie molto gravi ed è già stato contattato dalla Asl che ne ha rilasciato la certificazione. La circostanza sarà possibile anche per chi è gravemente impossibilitato e in possesso di un certificato medico che sconsiglia lo spostamento.

L’evacuazione riguarderà anche due cliniche e il carcere, i cui detenuti saranno temporaneamente trasferiti in un’ala di quello di Lecce. Per ragioni di sicurezza verrà anche interrotta l’erogazione del gas per tutte le forniture all’interno della zona che si trova nel raggio di 500 metri dal cinema. Una volta terminate le operazioni, i brindisini verranno avvisati grazie al suono delle sirene e alla comunicazione delle autorità competenti.


Raggiungere la città sarà pressoché impossibile, considerato che dalle ore 5 tutti i varchi in entrata saranno chiusi, alcune strade saranno bloccate e dopo tre ore anche la circolazione ferroviaria si interromperà.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche