×

Coronavirus, in 13 a Paulilatino si mettono in quarantena volontaria

Condividi su Facebook

13 persone si sono messe in quarantena a Paulilatino dopo essere tornate dal Nord

A Paulilatino 13 in quarantena volontaria
In 13 a Paulilatino si mettono in quarantena volontaria

Emergenza coronavirus, tornati dal Nord si sono messi in quarantena volontaria. Dopo aver trascorso dei giorni tra la Lombardia e il Veneto quattro famiglie in accordo con le istituzioni hanno deciso di mettersi in quarantena.

Coronavirus, a Paulilatino 13 in quarantena volontaria

Sono in totale 13 le persone che si sono messe in quarantena volontaria. A riportarlo è il quotidiano L’Unione Sarda. Nei giorni scorsi avevano visitato Lombardia e Veneto e in accordo con il sindaco Domenico Gallus e Assl hanno deciso di stare in quarantena.

In molti una volta sentita la notizia si sono spaventati ma a gettare l’acqua sul fuoco è stato il sindaco Domenico Gallus, che riveste anche il ruolo di presidente della Commissione regionale alla Sanità: “D’accordo con tutta la comunità abbiamo adottato delle norme di salvaguardia per i nostri cittadini perché riteniamo sia giusto dare un segno di collaborazione verso le autorità competenti per preservare il territorio e la popolazione.

Tutte le persone di Paulilatino che arrivano dai territori in cui si sono registrati casi di coronavirus e i cittadini che ugualmente si recano in quelle zone mi devono informare affinché si prendano misure preventive. Ringrazio tutta la popolazione e i nostri emigrati che hanno preferito rimandare la vacanza a Paulilatino per salvaguardare gli altri cittadini. Credo che sia un modello che se seguito in altri comuni dell’Isola potrà lasciare tutti più sereni”. Tutte le persone in quarantena non hanno alcun sintomo e stanno bene.

Nato a Milano nel 1999, si è diplomato in informatica e telecomunicazioni, studia scienze internazionali e istituzioni europee all'Università degli Studi di Milano. Collabora con Notizie.it e Il Giorno.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Federico Dedori

Nato a Milano nel 1999, si è diplomato in informatica e telecomunicazioni, studia scienze internazionali e istituzioni europee all'Università degli Studi di Milano. Collabora con Notizie.it e Il Giorno.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.