×

Coronavirus, caso di Politi de “Le Iene”: “Sicuri che 15 giorni bastino?”

Condividi su Facebook

Risultato positivo al Coronavirus, Alessandro Politi de "Le Iene" è rimasto in isolamento senza sintomi, ma dopo un mese non è guarito.

Coronavirus Politi Le Iene
Coronavirus Politi Le Iene

Un comunicato e un video sul sito della trasmissione in onda su Italia 1 raccontano l’esperienza di Alessandro Politi. Risultato positivo al Coronavirus, Politi è rimasto in isolamento e “Le Iene” sono state temporaneamente sospese. Torneranno il prossimo 23 aprile. L’inviato da 4 settimane è in casa senza sintomi, tuttavia l’esito del tampone è sempre lo stesso: positivo.

Coronavirus, il caso di Politi de “Le Iene”

“Quanti potrebbero essere positivi e non saperlo senza il test? Bastano davvero 15 giorni d’isolamento per poter uscire di casa?”. Con queste domande l’inviato de Le Iene ha raccontato la sua esperienza. Dopo essere risultato positivo al Covid-19 è rimasto in isolamento nella sua casa. Nell’arco di pochi giorni i sintomi sono passati, ma a distanza di un mese dal primo tampone, l’esito non è cambiato.

Infatti, ha spiegato: “Ho avuto febbre e tosse per pochi giorni, poi mi sono sentito bene. Ma dopo un mese il mio tampone è ancora pienamente positivo. Ricostruendo le tappe della sua malattia, ha detto: “Il 7 marzo mi sono svegliato con un forte mal di testa, febbre alta e un po’ di tosse. In quel momento non c’erano ancora i decreti di chiusura. Provo in tutti i modi a farmi fare un tampone, anche se non vogliono farmelo perché non ho una sintomatologia così grave. Comunque in ospedale spiego che sono un giornalista e sono stato in diretto contatto con tante persone e colleghi”. A quel punto viene fatto il test, che ottiene esito è positivo.

E ancora: “La cosa sorprendente è che la sera stessa con una tachipirina la febbre è passata, il giorno successivo avevo meno sintomi e al terzo giorno non avevo più niente. “Se non avessi fatto il tampone, avrei pensato di avere un’influenza”.

Per essere considerati guariti servono due tamponi consecutivi negativi.

“Io stavo bene, ma dopo 17 giorni ero ancora pienamente positivo”, ha commentato sconfortato. Quindi ha aggiunto: “Passano altri dieci giorni e il 3 aprile faccio un altro tampone. Ormai è quasi un mese che sono senza sintomi, ma l’esito è sempre lo stesso: pienamente positivo. Ho chiesto se è normale, i medici hanno ipotizzato che potrei aver preso una carica virale più aggressiva. Il mio corpo fortunatamente la sta gestendo bene, ma ci vuole più tempo per debellarla.

Il video conclude con una domanda posta da Politi all’Oms e al governo italiano: “Perché le istituzioni permettono a persone che hanno avuto i miei stessi sintomi di uscire di casa dopo 15 giorni senza aver ricevuto un tampone? Quante persone potrebbero essere a lavorare con il rischio di diffondere il virus?.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.