×

Coronavirus Torino, festeggiano pasquetta in barba i divieti: “Un brindisi ai morti”

Un gruppo di ragazzi ha deciso di festeggiare pasquetta pubblicando sui social alcune stories in barba ai divieti anti coronavirus.

coronavirus torino pasquetta
coronavirus torino pasquetta

Un comportamento che non è passato inosservato proprio a causa dei video pubblicati sui profili social. Un gruppo di ragazzi della provincia di Torino si è riunito per festeggiare pasquetta nonostante il lockdown causa coronavirus. Così, con i calici alzati hanno brindato ai morti e a tutti coloro che non sono riusciti a superare la malattia.

“Volevamo festeggiare con voi la Pasquetta – si sente dire nel video su Instagram -, fare un brindisi perché ci dispiace che le persone muoiono ma festeggiamo come fosse l’ultima Pasqua“. E qualcun altro in sottofondo grida: “Non ce ne frega”. E ancora: “Ci siamo ritrovati”.

Coronavirus Torino, giovani festeggiano pasquetta

Selvaggia Lucarelli ha notato il comportamento scriteriato di questi giovani ragazzi e ragazze che si sono ritrovati a pasquetta in provincia di Torino nonostante il coronavirus. I controlli erano serrati, ma sono bastati alcuni video per incastrare i trasgressori. Con i video lanciati sui social, infatti, era quasi sicuro che i giovani venissero beccati. Sul suo blog la giornalista ha scritto: “E poi dopo i geni milanesi, ci sono loro, from San Mauro, Torino.

(Ovviamente ha cancellato le storie alla velocità della luce)”.

“Questa notte decine di persone mi hanno segnalato il video – ha commentato invece il sindaco di San Mauro, Marco Bongiovanni –. Se ne stanno già occupando i carabinieri, convocheranno i ragazzi e si procederà con le sanzioni che prevede il decreto”. incuranti del possibile contagio, infatti, i ragazzi hanno alzato i calici e brindato a coloro che sono morti per questa malattia ancora sconosciuta.

Contents.media
Ultima ora