×

Uccide figlia di 4 anni e poi tenta il suicidio gettandosi in un pozzo

Condividi su Facebook

Una bimba di 4 anni è stata uccisa a colpi di spranghe e coltelli dal padre in Valdarno. L'uomo ha poi tentato il suicidio.

valdarno bimba uccisa
valdarno bimba uccisa

Un uomo residente in Valdarno (Arezzo) uccide la figlia di soli 4 anni a coltellate e colpi di spranghe, poi tenta il suicidio gettandosi in un pozzo. L’uomo avrebbe compiuto il folle gesto davanti alla moglie e al fratellino della piccola.

Valdarno, uccide la figlia e tenta il suicidio

Ad Arezzo si è consumata l’ennesima tragedia famigliare. Una bimba di 4 anni è stata uccisa a Levane, in Valdarno, sotto gli occhi increduli della madre e del fratellino piccolo.

Ad uccidere la bimba è stato il padre, colpendola ripetutamente a coltellate e con una spranga, per poi tentare il suicidio gettandosi in un pozzo. Il 39enne operaio del Bangladesh è ancora vivo, e proprio in questo momento i Vigili del Fuoco stanno cercando di ritirarlo in salvo.

Ennesimo dramma

Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine e il Pegaso del 118, allertati da una richiesta di aiuto.

Il dramma, come già abbiamo accennato, è andato si è svolto nell’abitazione della famiglia in Via Togliatti, a Levane, davanti alla moglie e all’altro figlio, che pure sembra riportare sul viso alcuni graffi, forse segni di percosse.

Entrambi sono chiaramente sotto choc ed entrambi sono stati trasportati per accertamenti in ospedale. Non è chiaro se ci fossero precedenti episodi di violenza e maltarattamenti dell’uomo in famiglia, ed è per questo motivo che al momento rimangono del tutto sconosciute del cause di questo folle gesto.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.