×

18enne uccide a coltellate il padre violento per difendere la madre

Torino, un ragazzo di 18 anni uccide a coltellate il padre violento per difendere la madre. Il dramma ai tempi del coronavirus.

torino-ragazzo-uccide-padre
Dramma a Torino: ragazzo 18enne uccide padre per difendere la madre

Un ragazzo di 18 anni uccide il padre violento a Torino. La tragedia si è consumata a Collegno, provincia del capoluogo piemontese, poco dopo le 23 di giovedì 30 aprile in via Edmondo De Amicis, quartiere Paradiso. Padre e figlio vivevano al civico 47.

Il giovane, arrestato dai carabinieri, si chiama Alex Pompa, 18 anni. Il padre, Giuseppe, lavorava come operaio e aveva 52 anni. Stante a quanto riportato dalle autorità – che stanno ricostruendo l’accaduto – nell’alloggio al sesto piano è scoppiata una violenta discussione. “Succedeva spesso e infatti non ci ho dato troppo peso”, racconta a La Repubblica una vicina che ha sentito le grida provenire dall’appartamento.

Torino, ragazzo uccide padre a coltellate

Secondo una prima ricostruzione il figlio ha colpito il padre per difendere la madre da un’aggressione. Lo ha colpito con 24 coltellate e i carabinieri hanno sequestrato quattro diversi coltelli da cucina: alcuni si sono spezzati nel tentativo di colpire l’uomo. L’omicidio è avvenuto sotto gli occhi del fratello maggiore di Alex, 21 anni. Anche lui ha cercato di difendere la madre ma non ha preso parte all’omicidio.

Sull’accaduto indagano i carabinieri della stazione di Collegno e il Nucleo operativo. La famiglia abitava nell’alloggio al sesto piano da tre anni e i vicini raccontano spesso di liti e discussioni ad alta voce ma non risulta che la situazione sia mai degenerata a tal punto da richiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

Sul tema è intervenuto anche Francesco Casciano, sindaco di Collegno: “In questi giorni le richieste di supporto per conflitti famigliari sono aumentate anche a causa della situazione dovuta al Coronavirus. Viviamo in un momento complicato dove probabilmente si accentuano alcune tensioni”, ha spiegato il primo cittadino proprio in riferimento all’omicidio.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora