×

Coronavirus in Lombardia: 85.481 casi totali e 54 morti in più

Condividi su Facebook

L'assessore agli Enti Locali Massimo Sertori ha divulgato il bilancio dei casi di coronavirus in Lombardia aggiornato al 19 maggio.

Come di consueto, anche oggi gli amministratori regionali, nella persone dell’assessore agli Enti locali, Montagna e Piccoli comuni Massimo Sertori, hanno comunicato il bilancio dei contagi da coronavirus in Lombardia aggiornato a martedì 19 maggio 2020. Rispetto alla giornata precedente si sono registrati 462 casi positivi, 54 decessi e 167 guarigioni/dimissioni, che portano il totale dei casi nella regione a 85.481 a cui si aggiungono 15.597 decessi e 36.082 guarigioni complessive.

Coronavirus, il bilancio in Lombardia

Assieme alle statistiche generali sono stati riportati i dati dei contagi riferiti alle singole province, con la città metropolitana di Milano che si conferma ancora in testa con i suoi 22.324 casi, con 9.444 casi nella sola metropoli meneghina: seguono Brescia e Bergamo, rispettivamente con 14.199 e 12.607 casi, poi troviamo Cremona con 6.335, Monza con 5.338, Pavia con 5.047, Como con 3.646, Varese con 3.401, Lodi con 3.369, Mantova con 3.294, Lecco con 2.687 e infine Sondrio con 1.378 casi di coronavirus.

Nel corso della conferenza stampa, l’assessore Massimo Sertori ha così commentato l’andamento dei contagi che pur in linea con il calo nazionale continua ad avere cifre importanti: Numeri complessivi e trend in discesa ormai da diversi giorni, ma in Lombardia continuano a essere importanti quindi non dobbiamo abbassare la guardia”.

Parlando dei futuri provvedimenti da adottare per il periodo della riapertura, Sertori ha poi aggiunto: “Con le altre regioni abbiamo raggiunto un accordo sabato per avere provvedimenti uguali ovunque, poi inseriti nel decreto. Ogni Regione poi può valutare il proprio caso: noi ad esempio abbiamo scelto ancora un po’ di cautela su piscine e palestre e l’obbligo della misurazione della temperatura nei ristoranti”.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.